Mobilità ATA 2023, al via le domande: come e dove si presentano. Posti disponibili, preferenze, punteggio. Cosa c’è da sapere

WhatsApp
Telegram

Al via su Polis Istanze online le domande di mobilità per il personale ATA relative all’anno scolastico 2023/24. La finestra sarà disponibile fino al 3 aprile ed entro la stessa data l’aspirante può modificare la domanda, anche se già inoltrata.

Date

Presentazione domande: 17 marzo-3 aprile.

Termine ultimo di comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili: 11 maggio 2023.

Pubblicazione dei movimenti: 1 giugno 2023.

Revoca domanda: sino a dieci giorni prima del termine ultimo per la comunicazione al SIDI delle domande di mobilità, ovvero l’1 maggio.

Il personale scolastico destinatario di nomina giuridica a tempo indeterminato, successivamente al termine di presentazione delle domande di mobilità, può presentare domanda entro 5 giorni dalla nomina e, comunque, nel rispetto dei termini ultimi per la comunicazione al SIDI delle domande di mobilità (11 maggio).

Chi può presentare domanda

Può presentare domanda di mobilità il personale ATA, appartenente al ruolo provinciale, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato alla data di presentazione della domanda.

È ammesso a partecipare alle procedure di mobilità a domanda o d’ufficio anche il personale assunto nel profilo professionale di collaboratore scolastico in esito alle procedure selettive di cui all’articolo 58, commi 5 – ter e seguenti, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (ex LSU), che sia stato immesso in ruolo a tempo pieno o che abbia beneficiato della conversione contrattuale da tempo parziale a tempo pieno a seguito dell’entrata in vigore dell’articolo 1, comma 964, della legge 30 dicembre 2020, n. 178. Mobilità ATA 2023, ex LSU assunti a tempo pieno possono presentare domanda

È altresì ammesso a partecipare alle procedure di mobilità volontaria e/o d’ufficio, ai sensi dell’articolo 34, comma 8, del CCNI 2022, il personale assunto nel profilo professionale di assistente amministrativo e tecnico, ovvero di collaboratore scolastico sulla base delle procedure di cui all’articolo 1, commi 619 e 622, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, che sia stato immesso
in ruolo a tempo pieno o che abbia beneficiato della conversione contrattuale da tempo parziale a tempo pieno.

Il personale di cui ai precedenti commi 2 e 3, immesso in ruolo a tempo parziale, non partecipa alle procedure di mobilità volontaria e/o d’ufficio.

Non partecipa altresì alle operazioni di mobilità volontaria per un triennio dall’atto di nomina il personale DSGA al quale è pertanto assegnata all’atto dell’immissione in ruolo la titolarità sulla sede di prima destinazione.

Dove si presenta la domanda

Il personale ATA interessato invia le domande di trasferimento e di passaggio, corredate dalla relativa documentazione, all’Ufficio scolastico regionale – Ufficio territorialmente competente rispetto alla provincia di titolarità o di assunzione – su Istanze on line. Link a Polis Istanze online

La finestra

Le domande del personale ATA devono contenere le seguenti informazioni:
a) generalità dell’interessato;
b) indicazione dell’istituzione scolastica o della provincia di titolarità.

Punteggio

Il punteggio attribuito comprende l’anzianità di servizio, le esigenze di famiglia, i titoli generali, in base alle tabelle allegate al CCNI 2022 Mobilità 2023 personale ATA: quanti punti per anzianità di servizio, esigenze di famiglia, titoli generali. TABELLE

Posti richiedibili

Gli istituti comprensivi comprendenti sezioni di scuola dell’infanzia e/o scuola primaria e classi di scuola secondaria di I grado e quelli istituiti a seguito dei piani di dimensionamento attuati negli anni precedenti sono considerati, nei codici sintetici eventualmente espressi nei moduli domanda, a tutti gli effetti sia come scuole primarie sia come scuole secondarie di I grado.

Mobilità ATA: indicazioni sui posti richiedibili

Passaggio ad altro profilo

Per presentare domanda di passaggio ad altro profilo il personale ATA utilizza l’apposito modulo ministeriale disponibile sul sito dedicato alla mobilità 2023/24 del ministero dell’istruzione e del merito (Domanda di passaggio di profilo – personale amministrativo, tecnico ed ausiliario).

Mobilità ATA, passaggio ad altro profilo: tante domande quanti sono i profili richiesti, fino a un massimo di tre

Preferenze

Fino a 15 preferenze del tipo:

a) istituzione scolastica;
b) distretto;
c) comune;
d) provincia;
e) centro territoriale riorganizzato nei centri provinciali per l’istruzione degli adulti ai sensi di quanto disposto dal DPR 263/2012.

Come indicarle

Posti disponibili

Per farsi un’idea dei posti disponibili si possono consultare le pubblicazioni degli Uffici scolastici provinciali Posti disponibili per mobilità e immissioni in ruolo 2023 dopo i pensionamenti docenti e ATA. Aggiornato

Moduli e autodichiarazioni mobilità ATA

Guida compilazione domande

  1. Domanda di trasferimento – personale amministrativo, tecnico ed ausiliario
  2. Domanda di passaggio di profilo – personale amministrativo, tecnico ed ausiliario

Allegato A – Tabella di corrispondenza profili professionali

  1. Allegato D ATA – Dichiarazione dell’anzianità di servizio
  2. Dichiarazione punteggio aggiuntivo
  3. Allegato E ATA- Dichiarazione di servizio continuativo
  4. Allegato F – Dichiarazione di servizio continuativo
  5. Allegato F ATA- Dichiarazione relativa al punteggio aggiuntivo

La consulenza

Gli utenti possono seguire i Question Time organizzati dalla redazione di Orizzonte Scuola e porre delle domande ai rappresentanti dei Sindacati. Il 17 marzo il primo con Michele Mileto della Gilda Unams.

È possibile richiedere consulenza specifica scrivendo a [email protected] (non è assicurata risposta individuale, ma la trattazione di tematiche generali).

È possibile seguire le notizie e le schede di approfondimento in Mobilità

WhatsApp
Telegram

Concorso Dirigenti scolastici, preselettiva superata? Preparati per lo scritto