Mobilità ATA 2023/24, domande dal 17 marzo al 3 aprile. Chi può presentarla. GUIDA, MODULI e AUTODICHIARAZIONI

WhatsApp
Telegram

Pubblicata l’ordinanza ministeriale n. 36 del 1° marzo 2023 sulla mobilità personale docente, educativo ed ATA per l’anno scolastico 2023/24. Nella sezione del Ministero dell’istruzione e del merito sono stati pubblicati i moduli e le autodichiarazioni utili. Il personale ATA può presentare domanda dal 17 marzo al 3 aprile.

Date

Presentazione domande: 17 marzo-3 aprile.

Termine ultimo di comunicazione al SIDI delle domande di mobilità e dei posti disponibili: 11 maggio 2023.

Pubblicazione dei movimenti: 1 giugno 2023.

Revoca domanda: sino a dieci giorni prima del termine ultimo per la comunicazione al SIDI delle domande di mobilità, ovvero l’1 maggio.

Il personale scolastico destinatario di nomina giuridica a tempo indeterminato, successivamente al termine di presentazione delle domande di mobilità, può presentare domanda entro 5 giorni dalla nomina e, comunque, nel rispetto dei termini ultimi per la comunicazione al SIDI delle domande di mobilità (11 maggio).

Chi può presentare domanda

Può presentare domanda di mobilità il personale ATA, appartenente al ruolo provinciale, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato alla data di presentazione della domanda.

È ammesso a partecipare alle procedure di mobilità a domanda o d’ufficio anche il personale assunto nel profilo professionale di collaboratore scolastico in esito alle procedure selettive di cui all’articolo 58, commi 5 – ter e seguenti, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (ex LSU), che sia stato immesso in ruolo a tempo pieno o che abbia beneficiato della conversione contrattuale da tempo parziale a tempo pieno a seguito dell’entrata in vigore dell’articolo 1, comma 964, della legge 30 dicembre 2020, n. 178.

È altresì ammesso a partecipare alle procedure di mobilità volontaria e/o d’ufficio, ai sensi dell’articolo 34, comma 8, del CCNI 2022, il personale assunto nel profilo professionale di assistente amministrativo e tecnico, ovvero di collaboratore scolastico sulla base delle procedure di cui all’articolo 1, commi 619 e 622, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, che sia stato immesso
in ruolo a tempo pieno o che abbia beneficiato della conversione contrattuale da tempo parziale a tempo pieno.

Il personale di cui ai precedenti commi 2 e 3, immesso in ruolo a tempo parziale, non partecipa alle procedure di mobilità volontaria e/o d’ufficio.

Non partecipa altresì alle operazioni di mobilità volontaria per un triennio dall’atto di nomina il personale DSGA al quale è pertanto assegnata all’atto dell’immissione in ruolo la titolarità sulla sede di prima destinazione.

Domande

Il personale ATA invia le domande di trasferimento e di passaggio, corredate dalla relativa documentazione, all’Ufficio scolastico regionale – Ufficio territorialmente competente rispetto alla provincia di titolarità o di assunzione – su Istanze on line.

Le domande del personale ATA devono contenere le seguenti informazioni:
a) generalità dell’interessato;
b) indicazione dell’istituzione scolastica o della provincia di titolarità.

Guida ministeriale alla presentazione delle domande

ORDINANZA [PDF]

Moduli e autodichiarazioni

Il personale ATA che partecipa alla mobilità è tenuto ad utilizzare, in caso di presentazione della domanda con modalità diversa dalla procedura di cui al comma 1, ovvero della procedura su Istanze online, gli appositi moduli.

  1. Domanda di trasferimento – personale amministrativo, tecnico ed ausiliario
  2. Domanda di passaggio di profilo – personale amministrativo, tecnico ed ausiliario

Allegato A – Tabella di corrispondenza profili professionali

  1. Allegato D ATA – Dichiarazione dell’anzianità di servizio
  2. Dichiarazione punteggio aggiuntivo
  3. Allegato E ATA- Dichiarazione di servizio continuativo
  4. Allegato F – Dichiarazione di servizio continuativo
  5. Allegato F ATA- Dichiarazione relativa al punteggio aggiuntivo

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo 2024. Preparati con la con la metodologia vincente di Eurosofia