Mobilità ATA 2018/2019: arrivano le notifiche del punteggio, ecco modello reclamo

di Giovanni Calandrino
ipsef

item-thumbnail

In questi giorni, gli Uffici Scolastici Territoriali stanno convalidando le domande di mobilità ATA, inviate dalle istituzioni scolastiche. Come effettuare la verifica del punteggio e i tempi per presentare istanza di reclamo.

In riferimento al CCNI del 11.04.2017, che ricordiamo è stato prorogato per l’anno scolastico 2018/2019 con l’intesa del 21.12.2017 tra MIUR e OOSS, all’art. 42 del suddetto, si ricorda che, “Avverso le graduatorie redatte dal dirigente scolastico o dall’autorità/ufficio territoriale competente, nonché avverso la valutazione delle domande, l’attribuzione del punteggio, il riconoscimento di eventuali diritti di precedenza, è consentita la presentazione, da parte del personale interessato, di motivato reclamo, entro 10 giorni dalla pubblicazione o notifica dell’atto, rivolto all’organo che lo ha emanato. I reclami sono esaminati con l’adozione degli eventuali provvedimenti correttivi degli atti contestati entro i successivi 10 giorni. Le decisioni sui reclami sono atti definitivi.”

La lettera di notifica

È opportuno quindi che, tutti gli interessati ai movimenti controllino periodicamente l’email (di solito quella istituzionale [email protected]) fornita nel modulo di domanda di mobilità. Infatti, riceveranno comunicazione con allegato la “Lettera di notifica domanda di trasferimento” inviata dall’UST di competenza.

La lettera ricevuta costituisce il documento ufficiale di convalida dei punteggi e inoltre in essa vengono precisate le preferenze espresse in domanda.

È sempre possibile consultare la “Lettera di notifica domanda di trasferimento” sulla propria home-page di Istanze On-Line nel menù Archivio.

Dalla ricezione della stessa, si avranno 10 giorni di tempo per presentare reclamo mediante raccomandata a/r o PEC all’UST di competenza.

Infatti l’Ufficio Scolastico Territoriale ricorda con testuali parole:
NEL CASO DOVESSE RISCONTRARE UNA EVENTUALE DIFFERENZA CON I DATI A SUA CONOSCENZA, LA PREGHIAMO DI DARNE COMUNICAZIONE ENTRO DIECI GIORNI DALLA RICEZIONE DELLA PRESENTE.

Il reclamo

I reclami sono esaminati con l’adozione degli eventuali provvedimenti correttivi degli atti contestati entro i successivi 10 giorni. Le decisioni sui reclami sono considerate definitive. È possibile anche richiedere, in modo esplicito, le opportune rettifiche alle preferenze già espresse nella domanda in modo errato o in caso di discordanza tra codice meccanografico e dizione in chiaro, indicando l’esatta preferenza.

In più, accedendo su istanze on-line sulla finestra “Altri Servizi”, “Mobilità in organico di diritto ” è possibile visualizzare il Workflow, procedura attraverso la quale si consulta in ogni momento lo stato della domanda inviata.

Dopo la convalida da parte dell’Ufficio Scolastico, la domanda è pronta per partecipare alle operazioni di mobilità. I passaggi successivi sono:

  • In elaborazione dei movimenti;
  • Elaborata dai movimenti.

Nell’ultimo passaggio le operazioni sono concluse e il candidato può conoscere l’esito del movimento (sulla casella “VISUALIZZA RISULTATO”).

Scarica il modello di reclamoda inviare all’Ufficio Scolastico di competenza

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione