Mobilità. Assunti fase C al Nord, interrogazione alla Fedeli: Intende sanare la questione?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella seduta di ieri 26 settembre 2017, n. 883, la senatrice Rosaria Capaccchione interroga il ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli sull’annosa questione che riguarda tutti quei docenti che entrati in ruolo con la fase c dell’art. 1, comma 98,  della legge n. 107 del 2015, si sono visti assegnare cattedre molto distanti dai comuni di provenienza.

Di seguito l’intervento della senatrice Capacchione: “Premesso che:

sono centinaia i docenti casertani entrati in ruolo con la fase C dell’art. 1, comma 98, della legge n. 107 del 2015, che erano inseriti nelle graduatorie ad esaurimento e che continuano a lavorare nelle scuole del Nord e del Centro Italia e che, al pari dei colleghi originari del Settentrione, auspicano di vedersi assegnate, almeno per il prossimo anno scolastico, cattedre presso le provincie di provenienza;

molti sono entrati in ruolo perché inseriti in graduatorie a esaurimento, essendo però annualmente destinati a sedi decisamente distanti dai comuni di provenienza;

tale circostanza determina, ovviamente, un aggravio economico a carico di quanti sono costretti a trasferirsi per svolgere la propria attività professionale e che sono, dunque, obbligati anche a separarsi da coniugi e figli;

inoltre, a prescindere dalla specializzazione in loro possesso, molti vengono assegnati a specifiche classi degli istituti scolastici quali insegnanti di sostegno, ai sensi della legge n. 104 del 1992;

paradossalmente, infatti, nonostante vengano assegnati a istituti lontani dalla loro provincia di provenienza, nella maggior parte dei casi essi non possono neanche insegnare le materie per le quali sono abilitati a causa della mancanza di quelle determinate cattedre per i docenti provenienti da altra regione,

si chiede di sapere se e attraverso quali iniziative il Ministro in indirizzo intenda sanare l’annosa, nonché gravosa, questione esposta”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione