Mobilità: Anief ricorre contro vincoli e limitazioni illegittime

Messaggio sponsorizzato

item-thumbnail

Comunicato Anief – Preadesione ricorsi contro vincoli mobilità personale scuola

ANIEF ha deciso di impugnare il vincolo alla mobilità per gli assunti FIT nell’a.s. 2019/20, anche ex D.M. 631/2018, anche per quanto riguarda l’impossibilità di presentare domanda in caso di disabilità personale o di un congiunto riconosciuta prima del concorso straordinario bandito nel 2018 per la scuola secondaria, quello che impedisce il trasferimento su posto comune per i docenti assunti su sostegno prima di cinque anni ma in possesso di servizio svolto durante il precariato, il mancato riconoscimento della precedenza anche nei trasferimenti interprovinciali per chi assiste un genitore disabile, la decurtazione del punteggio per il servizio preruolo nelle graduatorie interne d’istituto, la mancata valutazione del servizio in scuola paritaria e dei titoli SSIS, TFA, Sostegno e del servizio militare prestato non in costanza di nomina per la mobilità volontaria e per quella d’ufficio. Preadesioni già aperte gratuitamente sul portale ANIEF.

In attesa dell’avvio delle operazioni di mobilità 2020/2021, previste per il prossimo 28 marzo, ANIEF ha deciso di rivolgersi alla magistratura per contrastare tutti i vincoli e le limitazioni illegittime che permangono nel contratto integrativo vigente e quelle introdotte dalla Legge 159/2019.

In particolare, questi il sindacato ritiene si debba con urgenza intervenire per:

eliminare il vincolo di permanenza quinquennale nella scuola di immissione in ruolo per tutti i docenti assunti da FIT nell’a.s. 2019/20, anche ex D.M. 631/2018;
riconoscere l’esonero dal vincolo quinquennale agli assunti FIT nel 2019/20, anche ex D.M. 631/2018, con disabilità personale o di un congiunto che assiste riconosciuta dopo il concorso.
riconoscere anche nei movimenti interprovinciali la precedenza per chi assiste un genitore disabile;
eliminare il vincolo di permanenza su sostegno che impedisce a chi ha svolto servizio preruolo di poter chiedere trasferimento su posto curricolare prima di cinque anni;
riconoscere il servizio prestato nelle paritarie ai fini del punteggio nelle domande di mobilità volontarie e nelle graduatorie interne d’istituto per la mobilità d’ufficio;
riconoscere i titoli SSIS, TFA, Sostegno e il servizio militare prestato non in costanza di nomina ai fini del punteggio nelle domande di mobilità volontarie e nelle graduatorie interne d’istituto per la mobilità d’ufficio;
riconoscere per intero il servizio preruolo ai fini del punteggio nelle graduatorie interne d’istituto per la mobilità d’ufficio.

Le preadesioni sono già aperte sul portale ANIEF. È possibile preaderire senza alcun impegno e gratuitamente per ricevere, dopo il 28 marzo, una mail di avviso per l’effettiva adesione, con tutte le indicazioni da seguire e l’elenco dei documenti necessari.

Per preaderire è sufficiente completare la procedura cliccando qui.

Versione stampabile
Argomenti: