MOBILITÀ – Anief avvia le procedure di preadesione ai ricorsi

Messaggio sponsorizzato

item-thumbnail

Comunicato ANIEF – Le procedure di Mobilità 2019 non sono ancora partite ma, ancora una volta, l’ipotesi di CCNI sottoscritto lo scorso 31 dicembre discrimina alcune categorie di docenti.

Anief, in attesa della pubblicazione dell’Ordinanza Ministeriale annuale che darà avvio alle procedure di presentazione delle domande di trasferimento, apre le preadesioni gratuite agli specifici ricorsi sulla Mobilità 2019/2020 elaborati per tutelare i diritti di tutti i lavoratori della scuola.

Marcello Pacifico (Anief): “Le procedure di mobilità 2019, così come contrattate lo scorso 31 dicembre, oltre a non sanare le illegittimità che da anni segnaliamo, impediscono, ad esempio, al docente individuato da GMRA e in servizio con contratto al 31 agosto del terzo anno di FIT di partecipare alle procedure di mobilità 2019/2020 al fine del trasferimento in altra sede di servizio. Anief ritiene illegittima tale prospettazione e lesiva dei diritti dei docenti che stanno svolgendo il terzo anno di FIT che non possono aspirare al trasferimento su eventuali posti disponibili in altre scuole in posizione di equità rispetto a tutti gli altri docenti”.

Nelle procedure di mobilità contenute nell’ipotesi di CCNI sottoscritta lo scorso 31 dicembre, infatti, nonostante le tante vittorie ottenute dall’Anief in tribunale, continuano a non essere valorizzati i servizi svolti nelle scuole paritarie, si registra nuovamente il mancato riconoscimento del periodo di precariato al fine del raggiungimento del quinquennio di permanenza sul sostegno e la sua svalutazione nelle graduatorie interne d’istituto oltre all’illegittima esclusione, per i docenti che accudiscono un genitore con disabilità grave, di poter usufruire della precedenza specifica anche nei trasferimenti interprovinciali. Nelle Graduatorie interne d’Istituto, inoltre, il servizio nelle scuole paritarie non viene riconosciuto e quello preruolo continua a essere considerato come servizio “di serie B” (valutato 3 punti per i primi 4 anni e 2 punti per gli ulteriori anni invece di 6 come per il servizio di ruolo). L’Anief, forte della sua esperienza in materia e delle tante vittorie ottenute in tribunale e non appena sarà pubblicata l’Ordinanza Ministeriale che darà il via alle operazioni, non esiterà a proporre immediati ricorsi presso il TAR del Lazio per sanare quanto la contrattazione, ancora una volta, non è riuscita a fare. Per ulteriori informazioni e preaderire ai ricorsi Anief sulla Mobilità 2019, clicca qui.

L’Anief, non appena sarà pubblicata l’Ordinanza Ministeriale che ufficializzerà la procedura e i termini di compilazione del modelli online ai fini dei trasferimenti e dei passaggi di ruolo e per la mobilità “a domanda condizionata” dei soprannumerari, invierà specifiche e dettagliate istruzioni a tutti coloro i quali preaderiranno gratuitamente ai ricorsi di loro interesse.

Questi i ricorsi Anief cui puoi già preaderire gratuitamente:

Mobilità 2019/2020 – Terzo anno FIT partecipazione trasferimenti

Mobilità 2019/2020 – Precedenza per assistenza al genitore disabile nei trasferimenti interprovinciali

Mobilità 2019/2020 – Servizio Scuole Paritarie

Mobilità 2019/2020 – Vincolo quinquennale Sostegno

Graduatorie Interne d’Istituto 2019/2020 – Servizio Scuole Paritarie

Graduatorie Interne d’Istituto 2019/2020 – Valutazione servizio pre-ruolo per intero

Versione stampabile
Argomenti: