Mobilità. Aggiungiamo la preferenza per il posto di potenziamento nella domanda. Lettera

Stampa

Se la legge 107 istituisce l’organico dell’autonomia comprensivo dei posti comune, sostegno e potenziamento, nella domanda di mobilità dovrebbe essere prevista la possibilità di scelta da parte del docente non soltanto del posto di sostegno o comune, ma anche del posto di potenziamento.

Ogni docente, infatti, dovrebbe poter decidere su quale dei tre posti essere trasferito, ampliando o riducendo le possibilità di ottenere mobilità. Nella domanda di mobilità 2016/2017 sarebbe auspicabile vi fossero quindi queste tre opzioni: posto comune, posto sostegno, posto potenziamento (lo scorso anno vi era anche l’opzione del posto di lingua).

Paola Cecconi

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!