Mobilità. Abolire aliquota 25% passaggi di cattedra per strumento musicale. Lettera

di redazione
ipsef

Con la presente vorrei richiamare la Vostra attenzione sul C.C.N.L. concernente la mobilità del personale docente per esporVi un problema che mi sembra meritevole di una riflessione / di un intervento legislativo.

Secondo la normativa attualmente vigente, i passaggi di cattedra possono andare a buon fine solo rispettando la quota del 25% a livello provinciale (1 PASSAGGIO ogni 4 CATTEDRE effettive). Vorrei però far notare che, per alcune classi di concorso come “ STRUMENTO MUSICALE nella Scuola Secondaria di I grado” (oboe, clarinetto, violoncello, ecc.) ottenere il Passaggio risulta praticamente impossibile: non è infatti pensabile l’eventualità di avere più di 1-2 cattedre nella provincia , dato il numero esiguo di Scuole ad INDIRIZZO MUSICALE esistenti.

Sarebbe quindi auspicabile, per un docente di Musica di ruolo come nel mio caso personale, depennato dalle Gae (Legge Gelmini) e in possesso di abilitazione per strumento, che l’aliquota del 25% , anche solo per le classi di STRUMENTO MUSICALE, venisse abolita o almeno innalzata alla quota ritenuta valida per i trasferimenti (75%) , evitando in questo modo disparità di trattamento e ingiuste penalizzazioni nei confronti di insegnanti provvisti di titoli e da lungo tempo operanti nelle Istituzioni scolastiche.

RigraziandoVi sin da ora per l’attenzione accordatami e fiducioso di un Vostro intervento, affinchè il problema venga sottoposto all’attenzione degli organi competenti, colgo l’occasione per porgerVi i miei più cordiali saluti.

Insegnante

Santo Grasso

Versione stampabile
anief anief
soloformazione