Mobilità, 5 marzo saranno comunicate date per la domanda. Sindacati al Miur

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Mobilità docenti, personale ATA ed educativo 2019/20: i sindacati firmatari del Contratto  sono stati convocati al Miur martedì 5 marzo per una informativa. 

Il Miur presenterà infatti la bozza dell’annuale Ordinanza sulla mobilità, in cui sono contenute le date utili per la presentazione della domanda.

Tutte le novità del contratto

I punti dell’accordo discendenti dal CCNL 2016/18

  • il Contratto Collettivo Nazionale Integrativo sulla mobilità sarà triennale;
  • il personale docente potrà partecipare annualmente ai movimenti, ossia ai trasferimenti e ai passaggi di ruolo/cattedra, esclusi coloro i quali otterranno la mobilità su una delle scuola richieste a domanda;
  • i docenti, che otterranno una delle scuole richieste volontariamente, non potranno chiedere nuovamente il trasferimento/passaggio prima di tre anni dalla precedente istanza.

Titolarità su scuola

I docenti, che ottengono il movimento richiesto, (trasferimento o passaggio di ruolo/cattedra) saranno titolari su scuola.

Aboliti gli ambiti territoriali

Il Miur ha avviato le operazioni per conferire a tutti i docenti la titolarità su scuola, in vista dell’avvio delle domande di mobilità.

Percentuali trasferimenti e immissioni in ruolo

Queste le percentuali dei posti vacanti e disponibili da destinare alle immissioni in ruolo e ai trasferimenti:

  • 50% alle immissioni in ruolo;
  • 50% alla mobilità.

Le percentuali, stabilite nell’accordo raggiunto il 22 dicembre, saranno valide per il prossimo triennio:

2019-20: 40 % ai trasferimenti interprovinciali e 10% ai passaggi;
2020-21: 30% ai trasferimenti interprovinciali e 20% ai passaggi;
2021/22: 25% ai trasferimenti interprovinciali e 25% ai passaggi.

Tutti gli approfondimenti e la consulenza sulle domande di mobilità

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione