Mobilità 2024, in arrivo ordinanza: mercoledì mattina la firma sull’aggiornamento del CCNI [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Martedì 20 febbraio i rappresentanti del Ministero hanno incontrato i sindacati firmatari del CCNL 2019/21 per discutere l’aggiornamento del CCNI Mobilità 2022-2025 alla luce dei recenti interventi normativi e contrattuali.

Non si tratta di una revisione completa del testo, che rimane il riferimento per le prossime operazioni di mobilità per l’anno scolastico 2024/2025. Tuttavia, le importanti novità introdotte dal CCNL sottoscritto il 18 gennaio scorso devono essere recepite per permettere la regolare presentazione delle domande.

In particolare, l’attenzione si è concentrata sul campo dei diritti soggettivi dei genitori e dei caregivers (articolo 34 comma 8 del CCNL 2019-2021). Per questa categoria è prevista la garanzia di accesso alla mobilità anche in deroga ai vincoli di permanenza sulla sede.

In base ai report sindacali, il Ministero ha presentato una proposta di integrazione al CCNI che estende la possibilità di mobilità ai DSGA assunti da procedura concorsuale, su richiesta specifica dei sindacati.

Il confronto è stato serrato e, fino alla sospensione dei lavori, si è registrata la comune volontà di ampliare la platea dei docenti e del personale ATA aventi diritto alla presentazione delle domande di mobilità. La riunione è stata aggiornata alla tarda mattinata di mercoledì 21 febbraio in cui, verosimilmente, si arriverà alla firma dell’accordo.

Mobilità docenti e ATA 2024-25, ordinanza in arrivo. Per Bruxelles il vincolo è importante per “continuità didattica”. I docenti vincolati chiedono rispetto e dignità

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Segui un metodo vincente. Non perderti la lezione in sincrono a cura della Dott.ssa Evelina Chiocca sul Pei