Mobilità 2022: quando sarà possibile presentare domanda, cosa occorre

WhatsApp
Telegram

Mobilità docenti, ATA, personale educativo per l’anno scolastico 2022/23: lo scorso 27 gennaio Ministero e sindacato CISL hanno sottoscritto l’ipotesi di CCNI per il rinnovo del contratto triennio 2022 – 25. Quando sarà possibile presentare domanda?

Quando sarà possibile presentare domanda?

L’ipotesi di contratto presenta numerose novità, soprattutto per i docenti assunti a partire dall’anno scolastico 2019/20. Pertanto vi è molta attesa per l’Ordinanza Ministeriale che indicherà la finestra temporale utile per la presentazione della domanda.

Perchè  ci sia l’ordinanza Ministeriale occorre però che il Contratto abbia il benestare della Funzione Pubblica, al quale sicuramente sarà già stato sottoposto.

L’ipotesi di contratto – dicevamo – è stata sottoscritta al momento solo dal sindacato CISL ““Noi pensiamo alle persone e non trascuriamo il diritto allo studio degli studenti che devono avere un’insegnante su cui contare. Il contratto deve interpretare i bisogni dei lavoratori e trovare nelle pieghe della norma le soluzioni… “il cacciavite” e io aggiungo, la caparbietà” ha commentato il segretario generale Maddalena Gissi subito dopo la firma.

Gli altri sindacati presentano notevoli perplessità sia sulla modalità della contrattazione che sul risultato finale.

Il sindacato UIL giudica il testo un “non- contratto” perché  ” non supera la incomprensibile logica dei “blocchi”, sia per i docenti che per i DSGA, anzi la accentua: l’attenuazione dei vincoli di permanenza valida per un solo anno crea una disparità tra tutti i docenti interessati ma assunti in anni scolastici diversi, per cui per qualcuno il vincolo si esaurirebbe già da questo anno scolastico, per altri invece permarrebbe anche per gli anni scolastici successivi. Rimane inoltre l’anomala estensione del vincolo triennale per tutti i docenti già di ruolo che presentano e ottengono una qualsiasi sede che abbiano richiesto.”

Il sindacato FLCGIL  richiede “immediati e tempestivi provvedimenti volti a revocare la sottoscrizione dell’Accordo perché in palese violazione della rappresentatività della delegazione sindacale e per l’effetto convocare nuovamente tutte le OO.SS firmatarie del CCNL Istruzione e Ricerca comparto scuola (2018)“.

Anche per  Snals e Gilda Obiettivo della contrattazione è migliorare le condizioni dei lavoratori – ribadiscono – ma in questo caso quelli colpiti da un peggioramento sono più numerosi di coloro che riescono a trarne un vantaggio. Inoltre, è fortemente discriminatoria e inspiegabile l’imposizione del vincolo di permanenza ai DSGA neo-assunti, rimasti gli unici esclusi dalla mobilità territoriale.

E il sindacato Anief mette in guardia

Mobilità docenti 2022, ANIEF: le aliquote non permetteranno a tanti docenti di ottenere il trasferimento, i prossimi passi

Bisognerà dunque attendere l’iter formale del testo prima della pubblicazione dell’Ordinanza.

La domanda su Istanze online

La compilazione della domanda sarà possibile su Istanze online. La domanda potrà essere di trasferimento e/o passaggio di cattedra o ruolo. Le scadenze saranno fissate dal Ministero.

Bisognerà compilare le varie sezioni di interesse

  • Anzianità di servizio
    Per la dichiarazione degli elementi utili ai fini del conteggio dell’anzianità di servizio del docente
  • Esigenze di famiglia Per la dichiarazione di eventuali esigenze di famiglia, che danno diritto a punteggi aggiuntivi
  • Titoli generali
    Per la dichiarazione dei titoli di studio quali diplomi universitari, conseguimento del dottorato di ricerca,
    corsi di perfezionamento, ecc
  •  Precedenze
    Per la dichiarazione dei titoli di precedenza legati all’assistenza Legge 104/92, coniugi di militare, ecc., che costituiscono titolo di priorità nel trattamento della domanda.
  •  Scelta tipo posto
    Tipo posto da considerare per il trasferimento (obbligatorio)
  •  Preferenze
    E’ obbligatorio indicare almeno una preferenza valida
  •  Indicazione Allegati
    In questa sezione vengono caricati le dichiarazioni preventivamente inserite nella funzione “Gestione Allegati” disponibile nella sezione di POLIS “Altri Servizi

Chi ha già partecipato alla mobilità negli anni scorsi potrà aggiornare gli allegati su Istanze Online, allegati che documentano le diverse situazioni soggettive che danno diritto a precedenze e punteggi.

TUTTO SULLA MOBILITA’ 2022/23

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur