Mobilità 2022/23, come compilare la domanda sezione per sezione. GUIDA PER IMMAGINI, fino ad invio e calcolo punteggio

WhatsApp
Telegram

Le domande di trasferimento e passaggio di ruolo/cattedra del personale docente possono essere presentate, tramite Istanze Online, dal 28 febbraio al 15 marzo 2022. Come compilare l’istanza sezione per sezione.

Operazioni propedeutiche

Prima di procedere alla compilazione della domanda è bene premunirsi del codice personale, necessario all’inoltro dell’istanza e al caricamento degli allegati.

Il caricamento degli allegati, inoltre, va effettuato prima della compilazione della domanda, accedendo alla sezione “Altri servizi” – “Gestione allegati”.

Compilazione domanda

Di seguito tutti i passaggi da seguire e le sezioni da compilare sino all’invio della domanda.

Innanzitutto bisogna accedere all’area riservata di Istanze Online (tramite SPID), quindi nell’home page cliccare su “Vai alla compilazione “della domanda di interesse (nell’esempio una domanda di scuola secondaria di primo grado):

 

Si aprirà un pagina informativa (da leggere), dove spuntare l’apposita casella per accettare le condizioni sulla privacy, quindi cliccare su “Avanti”:

Si aprirà in seguito la pagina riportante i dati anagrafici, di recapito e di titolarità dell’interessato, visualizzati i quali cliccare su “Avanti”:

Si aprirà adesso la pagina con le domande che possono essere presentate. Volendo presentare domanda di trasferimento, cliccare su “Inserisci” in corrispondenza della voce “Trasferimento per la scuola secondaria di I grado” (lo stesso dicasi per le domande relative agli altri gradi di istruzione e alle domande di passaggio):

A questo punto si aprirà la pagina con le diverse sezioni della domanda da compilare (ricordiamo che per il passaggio di ruolo/cattedra non va considerata la sezione “Esigenze di famiglia”; inoltre, la domanda di trasferimento per la scuola dell’infanzia ha solo sette sezioni , quella per la primaria nove – vi sono in più la sezione “posto di lingua” e “requisiti” –, quella per la scuola secondaria di primo e secondo grado otto sezioni – non c’è la sezione “posto di lingua” ma, diversamente dall’infanzia e come la primaria, c’è la sezione “requisiti”; quest’ultima sezione, nelle domande per la primaria e per la secondaria, riguarda la dichiarazione relativa al possesso o meno dei requisiti per insegnare nelle scuole ladine di Trento). Cliccando sulle diverse sezioni, dunque, si procederà alla compilazione dell’istanza:

Nella sezione “Anzianità di servizio” vanno indicati gli anni di ruolo, pre-ruolo, altro ruolo, di retroattività giuridica della nomina non coperta da servizio, gli anni di continuità di servizio, gli eventuali anni di servizio di ruolo, altro ruolo e pre ruolo prestati su sostegno con il possesso del titolo di specializzazione (il punteggio si raddoppia per i soli trasferimenti su posto di sostegno), il diritto al punteggio aggiuntivo:

Evidenziamo che per salvare la domanda e i dati inseriti, è necessario indicare almeno una preferenza e il tipo di posto da considerare per il trasferimento; senza questi dati non sarà possibile procedere al salvataggio predetto; qualora si proceda al salvataggio, per riprendere la compilazione della domanda, dalla schermata “Domande disponibili”, si deve cliccare su “Aggiorna”).

Nella successiva  sezione “Esigenze di famiglia” si indicano il comune di ricongiungimento (o viciniore nel caso non vi siano scuole esprimibili) al coniuge, ai genitori ovvero ai figli, l’esistenza di figli di età inferiore a 6 anni oppure superiore a 6 ma inferiore a 18 anni, l’eventuale comune dove può essere assistito il figlio disabile, tossicodipendente …:

Nella sezione “Titoli generali” vanno indicati i titoli posseduti (superamento concorso, diploma di specializzazione, diploma universitario, diploma di laurea, dottorato di ricerca…):

Dopo i titoli, i docenti che ne usufruiscono, compilano la sezione relativa alle precedenze di cui all’articolo 13, comma 1, del CCNI 2022/25. Evidenziamo che, nel caso in cui il docente sia titolare di due precedenze, va indicata la precedenza elencata prima delle altre (salvo che per motivazioni personali si scelga di indicare quella che, nell’ordine, viene considerata dopo):

Indicata l’eventuale precedenza, si passa alla scelta del tipo di posto da considerare per il trasferimento nella sezione “Scelta tipo di posto”. Nella domanda per la scuola primaria tale sezione è preceduta da quella “Posto di lingua”, ove il docente dichiara l’eventuale possesso dei titoli per l’insegnamento della lingua inglese.

Nella sezione “Scelta tipo di posto”, i docenti titolari su sostegno indicano se sono o meno nel quinquennio di permanenza su tale tipo posto e tutti gli altri docenti per quale tipo di posto intendono concorrere (comune e/o sostegno) e il relativo ordine (la sezione presenta delle differenze a seconda del grado di istruzione e in relazione alle tipologie dei posti presenti in ciascuno di essi):

Secondaria di primo grado

Secondaria di secondo grado (non c’è più la distinzione in aree):

Scuola primaria

Scuola dell’infanzia

Compilata la sezione relativa al tipo di posto, si passa alla compilazione della sezione “Requisiti” , presente nelle domande di scuola primaria e secondaria e dove indicare l’eventuale possesso dei requisiti per insegnare nelle scuole ladine di Trento:

La sezione successiva è quella relativa alle preferenze: se ne possono indicare 15, indifferentemente scuole, comuni, distretti, provincia. A tal fine, si deve cliccare sul tipo di preferenza da inserire e seguire le indicazioni:

Nel caso si voglia indicare una scuola, è necessario inserire la regione, la provincia e il comune/distretto, quindi cliccare su “Seleziona scuole/Istruzione per gli adulti”; a questo punto si apre un menù a tendina che permette di scegliere la scuola, cliccando su conferma:

Nella medesima sezione, in caso si indichino preferenze sintetiche, è possibile esprimere la propria disponibilità anche per l’insegnamento presso una scuola ospedaliera e/o carceraria, per l’istruzione per gli adulti nonché se si intende concorrere anche per cattedre orario esterne(precisiamo che le voci sotto riportate non sono presenti in tutte le domande, cambiando a seconda del grado di istruzione le tipologie di percorsi di studio):

Inserite le preferenze, si passa ad aggiungere alla domanda gli allegati precedentemente caricati nella sezione “Altri servizi” – “Gestione allegati”. A tal fine, si deve cliccare sulla sezione “Indicazione Allegati”, quindi aprire il menù a tendina (come indica la freccia) e selezionare l’allegato di interesse :

Aggiunti tutti gli allegati, si procede a salvare la domanda:

Salvata la domanda, si ritornerà alla schermata precedente (che precede quella con le sezioni) e si potrà procedere con l’inoltro dell’istanza, cliccando su “Invia” e inserendo il codice personale (richiesto dopo aver cliccato su “Invia”):

Inviata la domanda, qualora ci si accorgesse di eventuali errori, è possibile annullare l’invio effettuato, entro il 15 marzo. In tal caso, sarà necessario, dopo le correzioni apportate, procedere ad un nuovo invio (sempre entro il 15 marzo):

Per verificare la correttezza dell’invio, bisogna controllare se la domanda è presente nella sezione “Archivio” (e controllare la mail, inserita su istanze online, ove arriverà la comunicazione dell’avvenuta presentazione dell’Istanza):

Cliccando su “Archivio” e su “2022” si dovrà trovare l’istanza inviata:

Ricordiamo che prima o dopo l’invio è possibile controllare il punteggio attribuito in base ai dati inseriti nella domanda. A tal fine, si deve cliccare su “Calcola punteggio”:

Prima dell’invio

Dopo l’invio

Di seguito le voci relative al punteggio che potranno essere visualizzate, in base a quanto dichiarato nella domanda:

  • punteggio base: viene calcolato in base alle voci relative all’anzianità di servizio e ai titoli generali
  • punteggio figli: viene calcolato in base al numero di figli di età inferiore ai 6 anni e al numero di figli di età compresa fra 6 e 18 anni
  • punteggio per il comune di ricongiungimento
  • punteggio aggiuntivo per il comune di assistenza ai figli

LA SEZIONE DEL MINISTERO

Mobilità 2022/23: moduli, autodichiarazioni, elenchi bollettini, tabelle vicinanza [PDF]

secondaria II grado – secondaria I grado – primaria – infanzia –

I vincoli

Mobilità docenti 2023, quando scattano i vincoli triennali. Quando per i neoassunti? FAQ

Mobilità 2022/23, trasferimento da sostegno a posto comune: requisiti, aliquote e limiti. FAQ

La consulenza

È possibile richiedere consulenza specifica scrivendo a [email protected] (non è assicurata risposta individuale, ma la trattazione di tematiche generali).

È possibile seguire le notizie e le schede di approfondimento in Mobilità

È possibile partecipare al nostro forum di reciproco aiuto

DIRETTA | Mobilità 2022, le risposte alle domande più frequenti. QUESTION TIME con Pizzo (Uil Scuola)

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur