Mobilità 2020 negata ai docenti neoassunti sui posti Quota 100?

Stampa

Mobilità 2020: i docenti neoassunti su posti Quota 100 non possono partecipare ai trasferimenti per l’anno scolastico 2020/21. Questo è quanto hanno riferito i sindacati dopo un incontro con il Ministero, ma la normativa rimane invariata.

Le assunzioni – stabilite con DM n. 12 del 18 maggio 2020 – sono 4.500 e stanno riguardando i docenti sia delle GaE che dei concorsi 2016 e 2018.

Gli interessati sono assunti a tempo indeterminato con decorrenza giuridica dal 01/09/2019 ed economica dal 01/09/2020 ossia da quando prenderanno effettivo servizio.

Ciò è previsto nell’articolo 1, comma 18-quater, del decreto legge n. 126/2019 convertito in legge n. 159/2019.

Scelta provincia e sede

La scelta della provincia e della sede di titolarità da parte dei docenti destinatari deve avvenire prima delle ordinarie operazioni di mobilità e di immissione in ruolo per l’anno scolastico 2020/2021.

Il Ministero ha prorogato di tre giorni la chiusura delle funzioni SIDI, dal 5 all’08 giugno e di conseguenza differito la data di pubblicazione dei movimenti del personale docente al 29 giugno.

No mobilità per i docenti neossunti su posti Quota 100

Questo però non modifica la decisione del Ministero di negare ai docenti neoassunti su posti Quota 100 la possibilità di presentare la domanda di mobilità cartacea.

Eppure la normativa, cioè il CCNI 2019/22, dice altro.

Il CCNI 2019/22, come richiamato dall’OM 182/2020, prevede che i docenti destinatari di nomina giuridica a tempo indeterminato, dopo il termine ultimo di presentazione delle domande di mobilità, possono presentare domanda, in modalità cartacea, entro 5 giorni dalla nomina e, comunque, entro il termine ultimo per la comunicazione al SIDI delle domande di mobilità.

Non ci risulta che il Ministero abbia modificato il contratto, abbiamo però appreso da fonte sindacale la decisione di non accogliere eventuali domande di mobilità cartacee in ragione del fatto che si è trattato di una procedura di assunzione straordinaria.

Consigliamo ai docenti di informarsi presso gli Uffici Scolastici territoriali, in assenza di un chiarimento meglio una domanda cestinata che un’occasione persa.

I docenti potranno comunque presentare domanda di mobilità il prossimo anno scolastico tranne quelli già vincolati dal 1° settembre 2019.

Alcuni docenti avranno il blocco quinquennale di mobilità

Si tratta dei docenti della scuola secondaria di I e II grado individuati dalle graduatorie del concorso abilitati 2018 (ex FIT).

Pertanto al pari dei docenti assunti dal 1° settembre 2019  i docenti avranno vincolo quinquennale o nessun vincolo, a seconda dalla graduatoria di assunzione.

Si potrà richiedere assegnazione provvisoria?

I vincoli legati all’assegnazione provvisoria verranno stabiliti nell’annuale contratto tra il Ministero e i sindacati.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia