Mobilità 2020 docenti, come si presenta la domanda

di Giovanna Onnis

item-thumbnail

Le domande di trasferimento, di passaggio di cattedra e di ruolo devono essere inviate, corredate della relativa documentazione, all’Ufficio Scolastico Regionale – Ufficio territorialmente competente rispetto alla provincia di titolarità o di assunzione – attraverso il portale IstanzeOnline del sito del Ministero dell’istruzione.

Chi presenta domanda su IstanzeOnline

La procedura per la presentazione delle domande online è valida per coloro che partecipano alla mobilità volontaria e per coloro che vengono dichiarati soprannumerari prima o entro il termine ultimo per la presentazione delle domande (quindi prima o entro il 21 aprile 2020) e che presentano, quindi, domanda condizionata.

Chi presenta domanda cartacea

Devono presentare domanda in forma cartacea le seguenti categorie di docenti:

1- personale dichiarato soprannumerario dopo la scadenza dei termini previsti dall’Ordinanza ministeriale per la presentazione delle domande (quindi oltre il 21 aprile 2020)

2- personale destinatario di nomina giuridica a tempo indeterminato successivamente al termine ultimo per la presentazione delle domande di mobilità.

Questi docenti devono compilare il modello cartaceo e inviarlo all’Ufficio scolastico territorialmente competente per il tramite delle istituzioni scolastiche di servizio entro i termini per la comunicazione al SIDI delle domande del proprio ruolo.

3- i docenti che rientrano o vengono restituiti al ruolo di provenienza, che sono tenuti a presentare domanda cartacea all’Ufficio scolastico regionale – Ufficio territorialmente competente rispetto alla provincia scelta per il rientro, entro il quindicesimo giorno precedente il termine ultimo per la comunicazione delle domande al SIDI per il proprio ruolo, ai fini dell’assegnazione della scuola di titolarità prima delle operazioni di mobilità.

Nell’impossibilità di ottenere le sedi richieste, per mancanza di disponibilità, gli interessati sono riammessi nei termini e possono presentare domanda di mobilità al predetto ufficio, il quale la acquisisce al sistema informativo per l’assegnazione della titolarità definitiva nel corso delle operazioni di movimento.

Quali dati devono essere inseriti nella domanda

Le domande devono contenere le seguenti indicazioni:

1- generalità dell’interessato

Come chiarisce la nota (1) dell’art.3 dell’O.M. , le donne coniugate devono indicare esclusivamente il proprio cognome di nascita

2- la scuola di titolarità o la provincia

3- la classe di concorso di titolarità, per i docenti delle scuole o istituti di istruzione secondaria

Nella apposita sezione del modulo domanda devono essere elencati i documenti allegati.

I docenti che intendono usufruire della precedenza di cui al punto II dell’articolo 13 del CCNI sulla mobilità (Personale trasferito d’ufficio negli ultimi otto anni richiedente il rientro nella scuola o istituto di precedente titolarità)devono indicare come scuola di rientro la sede di organico che comprende la scuola di precedente titolarità.

Quante domande si possono presentare

È possibile presentare contemporaneamente domanda di trasferimento , di passaggio di cattedra e di passaggio di ruolo.

Per ogni tipologia di movimento è necessario compilare uno specifico modulo relativo al grado di titolarità per trasferimento e passaggio di cattedra e relativo al grado di istruzione richiesto per il passaggio di ruolo.

Nell’ambito del passaggio di cattedra è possibile chiedere, se in possesso dei titoli necessari, più classi di concorso e, in tal caso, sarà necessario presentare tante domande quante sono le classi di concorso richieste.

Nell’ambito del passaggio di ruolo, che può essere chiesto per un solo ordine o grado di istruzione, i docenti in possesso dei titoli necessari possono chiedere più classi di concorso e, in tal caso, come per il passaggio di cattedra, sarà necessario presentare tante domande quante sono le classi di concorso richieste, chiaramente per lo stesso grado nel quale si chiede il passaggio

Quale documentazione si deve allegare

Le domande devono essere corredate dalla documentazione attestante il possesso dei titoli necessari

per l’attribuzione dei punteggi previsti dalle tabelle di valutazione allegate al contratto sulla mobilità, nonché da ogni altra certificazione necessaria per la valutazione delle esigenze di famiglia e di eventuali precedenze

I titoli di servizio valutabili ai sensi della relativa tabella devono essere attestati dall’interessato sotto la propria responsabilità con dichiarazione personale e riportati nell’apposita casella del modulo domanda.

I titoli valutabili per esigenze di famiglia devono essere documentati con dichiarazione personale/autocertificazione

Per i dettagli sulla documentazione da allegare alla domanda si rinvia a un successivo articolo

È utile ricordare che sono ritenuti validi solo i titoli posseduti entro la data ultima di presentazione delle domande, cioè entro il 21 aprile 2020

Docente che presenta più domande, deve allegare documentazione in tutte?

In caso di richiesta contemporanea di trasferimento e di passaggio è consentito documentare una sola delle domande, essendo sufficiente per l’altra il riferimento alla documentazione allegata alla prima.

Le domande di passaggio di cattedra o di ruolo debbono contenere l’indicazione della specifica o delle specifiche abilitazioni possedute, ove necessarie per ottenere il passaggio, o del titolo di specializzazione per l’accesso a scuole con finalità speciali.

Conseguenze in caso di dichiarazioni non veritiere

Le dichiarazioni mendaci, le falsità negli atti e l’uso di atti falsi, come esplicitato nell’art.3 comma 14 dell’OM 182/2020, sono puniti a norma delle disposizioni vigenti e comportano l’annullamento del movimento ottenuto e la restituzione alla precedente titolarità o, in caso di indisponibilità di quest’ultima, alla provincia corrispondente alla medesima.

Mobilità insegnanti 2020: guide, consulenza online e FAQ di OrizzonteScuola

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione