Mobilità 2019: come compilare la domanda per scegliere comuni isolani

di Paolo Pizzo
ipsef

item-thumbnail

Tutti docenti assunti a tempo indeterminato compresi i neoassunti il 1/9/2018,possono partecipare alla mobilità per l’a.s. 2019/20.

Le operazioni si svolgeranno in tre fasi (comunale, intercomunale e interprovinciale), per ciascun grado di istruzione, il trasferimento avverrà solo su scuola, attraverso i codici di “scuola”, “comune”, “distretto” e “provincia” (solo per i trasferimenti interprovinciali).

I trasferimenti interprovinciali si effettueranno dopo quelli provinciali nel limite del 40% delle disponibilità. I passaggi di cattedra e di ruolo (provinciali e interprovinciali) si realizzeranno nel limite del 10% delle disponibilità.

Le preferenze: Comuni isolani

Qualora una provincia comprenda comuni isolani, questi sono esclusi dai distretti di appartenenza e raggruppati dopo l’ultimo distretto della provincia medesima sotto la dicitura “isole della provincia”:

• il docente intende trasferirsi anche nei comuni isolani, allora deve utilizzare come preferenza di tipo sintetico l’indicazione del distretto “isole della provincia”;
• il docente non intende trasferirsi nei comuni isolani, allora non deve esprimere l’indicazione del distretto “isole della provincia”.

Le preferenze: posti presso ospedali, carceri, serali. Leggi tutto

Mobilità 2019: tutto quello che c’è da sapere. Speciale

Mobilità docenti, come si compila la domanda. Guida UIL [VADEMECUM]

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione