Mobilità 2018/19: come inserire l’anzianità di servizio. Guida per immagini

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Ricordiamo che, come lo scorso anno, anche quest’anno sarà possibile valutare l’anzianità di servizio pre ruolo interamente. Quindi il punteggio sarà di 6 punti e non di 3 per ogni anno effettuato.

Per la guida sull’anzianità di servizio vai al nostro Vademecum, da pagina 6 a pagina 16

Inoltre, se il servizio è stato svolto sul sostegno durante il periodo pre ruolo, questo si raddoppia a 12, se in possesso di titolo di specializzazione.

Si dovranno conteggiare due volte gli anni di servizio effettivamente prestati in istituti situati su piccole isole o in paesi in via di sviluppo.

In via generale si valutano i servizi non di ruolo che sono riconosciuti ai fini della ricostruzione della carriera ai sensi del D.L.vo n. 370 del 19/6/970 (convertito nella legge 576 del 26/7/970, nei limiti previsti dagli artt. 485, 487 e 490 del D.L.vo 297/94).

Inoltre:

  • II servizio pre-ruolo nelle Scuole secondarie è valutato se prestato in scuole statali e pareggiate o in scuole annesse ad Educandati femminili statali.
  • Il servizio pre-ruolo nelle scuole elementari è valutabile se prestato nelle scuole statali o parificate o in scuole annesse ad Educandati femminili statali. È valutabile anche il servizio prestato nelle scuole popolari, sussidiarie o sussidiate.

Per una guida su tutto ciò che riguarda il punteggio di servizio, vai al Vademecum realizzato in collaborazione con la UIL.

Troverai tutte le informazioni utili da pagina 6 a pagina 16

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione