Mobilità 2017, tutti negli ambiti territoriali. Si punta ad una regolamentazione della Chiamata diretta selvaggia

di Anselmo Penna
ipsef

item-thumbnail

Dall’incontro tra Ministero e sindacati avvenuto due giorni fa, è emerso che l’amministrazione centrale non ha alcuna intenzione di dare ulteriori deroghe all’applicazione piena della legge 107 per quanto riguarda gli incarichi dei docenti.

Ci sarà, come anticipato dalla nostra redazione, un’unica fase ed essa non potrà che coincidere con il passaggio dei docenti che chiederanno mobilità negli ambiti territoriali e il loro passaggio dalla chiamata diretta per ottenere gli incarichi nelle scuole.

E’ stato lo stesso Ministero, per voce dei rappresentanti all’incontro, a sostenere che la chiamata diretta rappresenta il modo migliore di far convergere domanda ed offerta relativamente agli incarichi dei docenti. Quindi, nessuna proroga, unica fase e passaggio dei docenti agli albi.

Chiariamo che i docenti che passeranno negli ambiti saranno tutti coloro che chiederanno mobilità, coloro che risulteranno soprannumerari e i docenti neoassunti. Tutti gli altri manterranno la titolarità nelle scuole

Sulla questione legata alle modalità che dovranno regolare la chiamata diretta, pare ci sia da parte del Ministero volontà di rivedere la possibilità di raggiungere un accordo con i sindacati.

Ricordiamo che in occasione della mobilità 2016 il tavolo delle trattative tra Ministero e sindacati circa una regolamentazione delle competenze da richiedere negli avvisi delle scuole per l’assegnazione degli incarichi ai docenti è saltato. La colpa del fallimento delle trattative è rimpallato tra amministrazione e sindacati, il risultato è che i dirigenti hanno avuto mano libera nell’individuazione delle competenze.

Pare che adesso, come già riferito ad OrizzonteScuola dal segretario UIL Pino Turi, ci sia volontà da parte del Ministero di riprendere un dialogo sulla questione.

Il raggiungimento di un accordo potrebbe essere un utile argine per quei docenti che nei passati avvisi hanno mostrato fantasia nell’elaborazione degli avvisi, a partire da quanti hanno chiesto video a figura intera o di sostenere un esame per avere gli incarichi. Tutto sulla Chiamata diretta

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare