Mobilità 2017 personale educativo e ATA , si lavora su preferenze per più province

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Gli incontri tra il Miur e le organizzazioni sindacali, per questa settimana, sono ormai terminati e la prossima si dovrebbe giungerà alla firma del Contratto.

Mobilità docenti 2017, martedì sigla contratto. Prossima settimana via alla trattativa sulla chiamata diretta

Confermate tutte le anticipazioni della nostra redazione dalle preferenze all’equiparazione della valutazione del servizio pre-ruolo a quello di ruolo.

Rimango, tuttavia, da definire alcuni aspetti importanti riguardanti il personale educativo e ATA, considerato che l”accordo del 29 dicembre u.s., confermato in toto in sede di negoziazione, riguardava esclusivamente il personale docente.

Per quanto riguarda, invece, il personale educativo e ATA, è in discussione la possibilità, offerta ai docenti, di presentare domanda per più province.

I sindacati puntano, quindi, a uniformare le misure previste per i docenti a quelle per il suddetto personale, con la conseguente possibilità di esprimere preferenze per più province.

Vedremo se il suddetto nodo verrà sciolto nel prossimo incontro, previsto per il 24 gennaio p.v.

Mobilità docenti 2017: servizio paritarie non varrà, preruolo 6 punti come ruolo, confermato punteggio comune ricongiungimento. Le anticipazioni

Mobilità docenti 2017: in quali casi è possibile presentare domanda in scuola di titolarità?

Mobilità docenti 2017, preferenze provinciali e interprovinciali: scuole, ambiti e province per un totale di 15 per ogni ordine e grado di istruzione. Come funzionerà

Tutto sulla mobilità

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione