Mobilità 2017 e titoli: corsi di perfezionamento/master e laurea di durata almeno quadriennale. Quali titoli sono riconosciuti, che punteggio è assegnato, quale documentazione presentare

WhatsApp
Telegram

Quanti corsi di perfezionamento e master posso farmi valutare? Quanto valgono? Quanti diplomi di laurea? Sono queste alcune delle domande alle quali risponderemo in questa breve guida.

NUMERO DI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E/O MASTER DI DURATA NON INFERIORE AD UN ANNO (LETTERA E NOTA 14 ALLEGATO D CONTRATTO MOBILITÀ)

1 PUNTO per ogni corso di perfezionamento e per ogni master di 1° o di 2° livello.

È valutabile un solo corso, per lo stesso o gli stessi anni accademici e il punteggio può essere attribuito anche al personale diplomato. Il punteggio spetta indipendentemente se si sia conseguito un “corso di perfezionamento” o un “master” (di 1° o 2° livello), l’importante è che abbiano le caratteristiche di seguito indicate.

Sono valutati:

  • I corsi di perfezionamento di durata non inferiore ad un anno, così come previsti dal D.P.R. n. 162/82, ovvero dalla legge n.341/90 (artt. 4,6,8) ovvero dal decreto n. 509/99 e successive modifiche ed integrazioni;
  • I master di 1° o di 2° livello attivati dalle università statali o libere ovvero da istituti universitari statali o pareggiati, ivi compresi gli istituti di educazione fisica statali o pareggiati nell’ambito delle scienze dell’educazione e/o nell’ambito delle discipline attualmente insegnate dal docente.

NOTA BENE: I corsi tenuti a decorrere dall’anno accademico 2005/06 saranno valutati esclusivamente se di durata annuale, con 1500 ore complessive di impegno, con un riconoscimento di 60 CFU e con esame finale.

L’interessato presenterà quindi una dichiarazione personale con l’espressa e precisa indicazione degli estremi dei corsi e nel caso si tratti di corsi tenuti dall’anno accademico 2005/06 dovrà necessariamente specificare le ore e i CFU.

NUMERO DI DIPLOMI DI LAUREA CONSEGUITI OLTRE AL TITOLO DI STUDIO ATTUALMENTE NECESSARIO PER L’ACCESSO AL RUOLO (LETTERA E)

5 PUNTI per ogni diploma di laurea

L’interessato presenterà una dichiarazione personale con l’espressa e precisa indicazione degli estremi del diploma di laurea.

Il punteggio spetta per il titolo AGGIUNTIVO a quello necessario per l’accesso al ruolo d’appartenenza o per il conseguimento del passaggio richiesto.

Sono valutati:

  • il diploma di laurea con corso di durata almeno quadriennale (ivi compreso il diploma di laurea in scienze motorie);
  • il diploma di laurea magistrale (specialistica);
  • il diploma accademico di secondo livello (ivi compreso il diploma rilasciato da accademia di belle arti o conservatorio di musica, vecchio ordinamento, conseguito entro il 31.12.2017);

Non sono valutati:

  • Il diploma di laurea in scienze motorie rispetto al diploma di Istituto Superiore di Educazione Fisica (ISEF);
  • La laurea triennale o di I livello che consente l’accesso alla laurea specialistica o magistrale non dà diritto ad avvalersi di ulteriore punteggio rispetto a queste ultime.
  • Il diploma accademico di primo livello non dà diritto ad avvalersi di ulteriore punteggio rispetto al diploma accademico del medesimo secondo livello.
  • Il diploma di laurea in scienze della formazione primaria non si valuta in quanto è un titolo richiesto per l’accesso al ruolo di appartenenza (vedi specificazione successiva).

Il diploma di laurea in Didattica della musica non si valuta:

  • ai docenti titolari delle classi di concorso A031 e A032 in quanto titolo richiesto per l’accesso al ruolo di appartenenza;
  • ai docenti titolari della classe di concorso A077 qualora riconosciuto come titolo valido ai fini dell’accesso a tale classe di concorso (art. 1, comma 2 bis L. n. 333/2001; art. 2, comma 4 bis L. n. 143/2004; art. 1, comma 605 L. n. 296/2006).

Nota bene (SFP): Alla laurea in scienze della formazione primaria con indirizzo-infanzia, titolo non utile ai fini dell’accesso al ruolo della scuola primaria, deve essere attribuito il punteggio di n. 5 punti in quanto titolo aggiuntivo a quello necessario per l’accesso al ruolo di appartenenza;

Pertanto, ai docenti in ruolo nella scuola dell’infanzia che siano in possesso di laurea in scienze della formazione primaria con indirizzo-primaria, titolo non utile ai fini dell’accesso al ruolo della scuola dell’infanzia, verrà riconosciuto il punteggio di n. 5 punti in quanto titolo aggiuntivo a quello necessario per l’accesso al ruolo di appartenenza.

Tutto sulla mobilità

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur