Mobilità 2016: Giudice ordina rientro docenti, Provveditore non esegue ordinanza

Stampa

L’algoritmo ministeriale, che ha gestito i trasferimenti dei docenti per l’a.s. 2016/17, ha fatto numerosi errori, come testimoniano le diverse sentenze in merito, che hanno permesso a numerosi docenti di rientrare nelle regioni/province di residenza o comunque nel posto che spettava loro in base ai punteggi e alle relative precedenze. 

Sino ad ora, abbiamo riferito sulle sentenze, ma non ci era ancora capitato di parlare di dirigenti degli uffici periferici del Miur che si rifiutassero di eseguire le decisioni al riguardo dei tribunali, tuttavia è successo anche questo.

A Lecce, infatti, il provveditore si è rifiutato di eseguire la sentenza del Giudice del lavoro, che aveva decretato il ritorno in provincia di 30 docenti di scuola primaria. Per il dirigente dell’ATP, come leggiamo nel Nuovo Quotidiano di Puglia – Lecce”, la competenza sarebbe non sua ma del Miur.

Dura la reazione dei sindacati e dell’avvocato dei docenti, pronto a presentare un esposto in procura per abuso d’ufficio e violenza privata.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata