Mobilità 2016: errori algoritmo anche per i docenti di Musica in esubero nazionale. Non è vero, e il giudice dà ragione alla docente

di redazione
ipsef

comunicato Fenalca – Docente di Musica (Classe di Concorso A032) immessa in ruolo nella fase C ai sensi della Legge 107/2015, a seguito della Mobilità straordinaria risultava in esubero nazionale, cioè non trovava posto in nessuna sede tra le 99 preferenze espresse, nonostante un punteggio base di ben 29 punti. E’ assurdo!

Specialmente se consideriamo che sono risultati assegnatari di sede in uno dei primi cinque ambiti della provincia di Foggia richiesti dalla ricorrente, finanche docenti con zero punti o poco più e senza alcun titolo di precedenza.

E’ di oggi la notizia che la dott.ssa Lucchetti, Giudice del Lavoro del Tribunale di Foggia, ha accolto, in pieno, le ragioni della docente iscritta al sindacato FENALCA Scuola che, al termine delle operazioni di mobilità, si era vista recapitare una mail con una mancata assegnazione di sede. Dopo un’accorata battaglia legale, l’Ufficio Legale Fenalca Scuola, ovvero lo studio legale De Rogatis di Foggia, ha ottenuto GIUSTIZIA: la docente ha avuto l’assegnazione dell’ambito richiesto come prima preferenza e il MIUR è stato anche condannato al pagamento delle spese legali!

Interessante è stato anche il riconoscimento, per nulla scontato nel Tribunale Foggiano, dei presupposti per l’accoglimento del provvedimento d’urgenza, ai sensi dell’art. 700 c.p.c. La dott.ssa Lucchetti, ha sposato totalmente la tesi sostenuta con fermezza dallo studio legale De Rogatis ed ha concluso che, oltre al fumus boni iuris, sussistesse anche il periculum in mora.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione