Mobilità 2013/14: proposta di modifica della tabella di valutazione dei titoli

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Lalla – Quest’anno il Ministero ha dato avvio in anticipo alla contrattazione per la stesura del contratto di mobilità per l’a.s. 2013/2014, dato che gli ultimi anni sono stati segnati da ritardi che hanno inciso negativamente sulle operazioni. Una volta firmato il contratto infatti, esso deve essere approvato dalla Fuzione Pubblica prima di diventare operativo. Il primo incontro è stato solo interlocutorio, ma è emersa la problematica dei punteggi.

Lalla – Quest’anno il Ministero ha dato avvio in anticipo alla contrattazione per la stesura del contratto di mobilità per l’a.s. 2013/2014, dato che gli ultimi anni sono stati segnati da ritardi che hanno inciso negativamente sulle operazioni. Una volta firmato il contratto infatti, esso deve essere approvato dalla Fuzione Pubblica prima di diventare operativo. Il primo incontro è stato solo interlocutorio, ma è emersa la problematica dei punteggi.

L´ Amministrazione ha presentato alle Organizzazioni sindacali lo stesso contratto dell’anno scorso, senza alcuna variazione.

La proposta di modifica è stata avanzata dalla Gilda degli insegnanti, con "l’esigenza di uniformare il punteggio relativo alla mobilità a domanda e d’ufficio per quanto riguarda il servizio preruolo e di modificare il punteggio del servizio a tempo indeterminato prestato rispettivamente nel settore primario e all’ interno della secondaria da parte di coloro che hanno ottenuto il relativo passaggio"

Lo Snals ha però subito dichiarato la propria contrarietà ad una eventuale revisione delle tabelle "che andrebbero a sconvolgere gli equilibri interni delle graduatorie di istituto e vanificherebbero, con la modifica dei punteggi, anche le legittime aspettative degli interessati e le tutele per il rientro nella scuola o istituto di precedente titolarità"

La Uil ci fa sapere però "Le parti, amministrazione e sindacati, sono orientate a mantenere l’attuale impianto, limitando gli interventi di modifica al solo scopo di apportare elementi di chiarezza"

Vi è anche da registrare che la tabella di valutazione dei titoli mostra una diversa valutazione del titolo di abilitazione, assegnando 12 punti unicamente al superamento di un pubblico concorso ordinario per esami e titoli, per
l’accesso al ruolo di appartenenza e non anche ad abilitazione diversamente conseguite, come la Ssis. Orizzonte Scuola si era già occupata di questa problematica, che purtroppo non trova riscontro nelle proposte avanzate dalle Organizzazioni sindacali firmatarie del contratto

Neo immessi in ruolo: nelle domande di mobilità prende punti solo il concorso ordinario .

Per quanto riguarda gli altri aspetti, su richiesta delle Organizzazioni sindacali l’Amministrazione si è comunque impegnata a semplificare i passaggi della procedura on line, in modo da ottimizzare la risorsa ed è stato chiesto di prevedere un termine congruo per eventuali rettifiche ed integrazioni alla domanda presentata dagli interessati.

Prossimo incontro previsto per il 04 ottobre.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur