Mobilità con vecchie regole se i sindacati non collaborano alla definizione degli ambiti territoriali? Di cosa si parlerà il 10 novembre

WhatsApp
Telegram

Molti docenti chiedono una deroga alla disposizione inserita nella legge 107/2015, secondo la quale la mobilità territoriale e professionale già dal 2016/17 opera secondo gli ambiti territoriali, in cui saranno i Dirigenti Scolastici a individuare per l'incarico triennale.

Molti docenti chiedono una deroga alla disposizione inserita nella legge 107/2015, secondo la quale la mobilità territoriale e professionale già dal 2016/17 opera secondo gli ambiti territoriali, in cui saranno i Dirigenti Scolastici a individuare per l'incarico triennale.

In più ci sarà da definire la mobilità straordinaria per gli assunti da Graduatorie ad esaurimento nell'ambito del piano straordinario di immissioni in ruolo 2015/16.

Sappiamo che nella riunione del 4 novembre l'Amministrazione ha chiesto ai sindacati di collaborare nella definizione degli ambiti territoriali, in modo che la loro ampiezza possa essere pronta già per febbraio, in tempo utile per la presentazione delle domande.

I docenti interessati ne concludono che senza ambiti territoriali non potrà esserci mobilità secondo le regole determinate dalla legge 107. E chiedono quindi ai sindacati di non collaborare a questa operazione.

Mobilità: ambiti territoriali entro febbraio. Prossima riunione 10 novembre"

In realtà la situazione è più complessa. I sindacati hanno chiesto, prima di affrontare la calendarizzazione degli incontri per il CCNI mobilità una riunione nella quale si discutano i nodi politici della questione e solo nel caso si riesca a sciogliere questi nodi si potrà decidere se continuare a lavorare o se invece abbandonare il tavolo.

E nella riunione, già convocata per il 10 novembre, i punti all'ordine del giorno sono

  • definizione criteri per la costituzione degli ambiti territoriali
  • fissazione calendario incontri bozza CCNI mobilità 2016/17

Ossia, non si evince da nessun riferimento che mancando la collaborazione dei sindacati il Miur non procederà al rispetto della legge 107/2015. Vediamo piuttosto quali saranno le proposte avanzate dai sindacati in merito.

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro