Mobilità. Valutazione delle precedenze nel trasferimento: chiarimenti

di redazione
ipsef

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Chiamata diretta: coinvolgerà solo i docenti con titolarità su ambito territoriale

Edoardo – Ho letto il vostro ultimo articolo sulla chiamata diretta e vi chiedo: possono presentare domanda per l’anno scolastico 2016/17 anche i docenti che abbiano una cattedra assegnata? Oppure questi potranno proporsi solo per l’anno scolastico 2017/18 dopo aver chiesto il trasferimento in un ambito? Grazie

Valutazione delle precedenze nel trasferimento: chiarimenti

Antonino – Sono un docente di A048 classe in esubero da 6 anni nella provincia X. Ti pongo il seguente quesito relativo ai risultati della mobilità. Nel Comune Y quattro docenti soprannumerari uscenti dal Comune negli ultimi anni. Docente A (220 punti), docente B(170 punti), docente C (120punti), docente D (90 punti) ma con legge 104 per il figlio. Tre posti disponibili nel Comune Y, nessuno in scuola di precedente titolarità dei quattro docenti. Non rientra nel Comune Y il docente D con legge 104. E’ corretto? Semplificando la domanda è più importante il punteggio nella  precedenza (IV CCNI) o la seconda precedenza (V CCNI) si cumula e scavalca il punteggio? Grazie della consulenza.

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione