Mobilità. UGL: valanga di errori. Criteri selezione docenti con margine di discrezionalità

WhatsApp
Telegram

“La valanga di errori riscontrati nelle operazioni per la mobilità dei docenti ancora una volta spalanca le porte a incertezze e ricorsi”. Lo dichiara il segretario generale dell'Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, evidenziando come “il governo continui a dimostrare grande disattenzione e superficialità nei confronti del sistema scolastico, mettendo a rischio l'assegnazione delle cattedre e i trasferimenti anche nel caso del riconoscimento dei benefici della legge 104/92 per l'assistenza ai disabili”.

“La valanga di errori riscontrati nelle operazioni per la mobilità dei docenti ancora una volta spalanca le porte a incertezze e ricorsi”. Lo dichiara il segretario generale dell'Ugl Scuola, Giuseppe Mascolo, evidenziando come “il governo continui a dimostrare grande disattenzione e superficialità nei confronti del sistema scolastico, mettendo a rischio l'assegnazione delle cattedre e i trasferimenti anche nel caso del riconoscimento dei benefici della legge 104/92 per l'assistenza ai disabili”.

“Il caos è destinato a peggiorare – prosegue – visto che il Miur ha definito i criteri di selezione dei docenti ma questi non sono vincolanti per i dirigenti scolastici i quali, dunque, continueranno a godere di un eccessivo margine di discrezionalità nel reclutamento, a danno dei principi di imparzialità e trasparenza che dovrebbero guidare la Pubblica Amministrazione”.

“Continuando su questa strada – conclude Mascolo -, non si valorizzerà di certo la scuola italiana, ma si proseguirà con un'azione demolitiva e discriminatoria nei confronti di un comparto che, invece, necessita di certezze e maggiori investimenti, nonché di un dignitoso rinnovo del ccnl di categoria”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur