Mobilità, Turi (UIL): docenti Marche resteranno in Regione

Stampa

Uil – Un provvedimento di buon senso che risponde ad un’emergenza – sottolinea positivamente Pino Turi, segretario generale della Uil scuola a seguito della decisione del Miur di consentire alle insegnanti delle zone terremotate di rimanere nella loro regione. 

Uil – Un provvedimento di buon senso che risponde ad un’emergenza – sottolinea positivamente Pino Turi, segretario generale della Uil scuola a seguito della decisione del Miur di consentire alle insegnanti delle zone terremotate di rimanere nella loro regione. 

Potranno dunque restare nel loro territorio le insegnanti delle Marche che dovevano essere trasferite in Friuli e in Veneto.

“Un inutile strazio” – avevano denunciato ieri i sindacati scuola delle Marche – anche  in considerazione della riassegnazione provvisoria.

 Una misura, quella che il Governo si accinge a prendere, che risponde ad un’esigenza concreta.  E’ questo ciò che serve – aggiunge Turi.

 Vorremmo che la stessa flessibilità e capacità di risposta il Miur la avesse anche in relazione agli effetti che il piano del Governo sulla scuola sta provocando.

 Aspettiamo,  dopo la richiesta di incontro inviata ieri, un riscontro dal ministro.

Le soluzioni ci sono. Serve un dialogo costruttivo.

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!