Mobilità. Tentativi di conciliazione: 2600 istanze accolte su 17500 movimenti effettuati. Si può parlare di imperfezioni?

Stampa

"La toppa non tiene. Operazioni da rifare", sono queste le parole del segretario generale della Cisl Scuola Maddalena Gissi a commento degli esiti dei tentativi di conciliazione, come riportato anche da Repubblica.it.

"La toppa non tiene. Operazioni da rifare", sono queste le parole del segretario generale della Cisl Scuola Maddalena Gissi a commento degli esiti dei tentativi di conciliazione, come riportato anche da Repubblica.it.

Secondo il segretario della Cisl è necessario rifare i movimenti, in quanto sarebbero oltre 2000 i tentativi di conciliazione accolti per la scuola primaria; numeri che non possono far parlare di imperfezioni, ma di veri e propri errori determinati dal misterioso algoritmo.

La percentuale di tentativi di conciliazione accolti sarebbe, sempre secondo Repubblica, il 15% del totale dei movimenti: 2.600 richieste accolte su 17.500 trasferimenti predisposti. Numerosi altri docenti, nonostante la richiesta avanzata, resteranno comunque nella sede assegnata dal Miur, sebbene abbiano riscontrato degli errori.

Si tratta di una situazione sicuramente anomala, perché, se gli oltre 2000 docenti avranno la sede richiesta o comunque una sede più vicina, altrettanti posti resteranno liberi e da coprire con le prossime immissioni in ruolo (la cui distribuzione geografica è destinata a cambiare) o con contratti di supplenza, e anche perché  i movimenti risulteranno comunque "viziati" dalla procedura seguita, in quanto a condizioni normali la modifica di sede per un docente comporta necessariamente un'ulteriore modifica per altri docenti coinvolti nei movimenti.

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!