Mobilità da sostegno a materia: è previsto l’anno di prova solo per passaggio di ruolo

Stampa

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Vincolo quinquennale sul sostegno: nel calcolo del quinquennio si valuta anche l’anno in corso

Veronica – Sono un’insegnante di sostegno della scuola dell’infanzia, entrata di ruolo con decorrenza giuridica a settembre 2011 ed economica a settembre 2012. L’anno che sto svolgendo è il mio quinto sul sostegno. Potrei richiedere quest’anno il passaggio su posto comune oppure, visto che l’anno in corso non può essere calcolato nelle domande di trasferimento, devo aspettare il prossimo anno? Grazie infinte!

Domanda condizionata e passaggio di ruolo: se si ottiene il passaggio si perde continuità e diritto al rientro nella scuola di ex-titolarità

Sandra – Sono un’insegnante presso la scuola dell ‘infanzia e quest’anno farò il passaggio di ruolo alla scuola primaria. Considerato che dovrò fare anche la domanda condizionata perché perdente posto nella mia scuola di titolarità,  vorrei sapere se la domanda condizionata annulla oppure no il passaggio di ruolo.

Domanda di trasferimento e preferenze: non è possibile inserire la scuola di titolarità

Fabiana – Sono una docente di lettere della scuola secondaria di primo grado; lo scorso anno ho ottenuto il trasferimento su tre scuole diverse piuttosto lontane fra loro; di queste tre scuole quella per me più comoda era la capofila, ma essendo molto difficoltoso distribuirmi su così tante sedi, quest’anno ho rifatto la domanda di trasferimento; il problema è che il sistema di Istanze online non mi fa inserire la scuola capofila  fra le sedi da scegliere, perché già risulta che io sono titolare lì. Io non è che voglio trasferirmi da questa scuola, per me, anzi, sede piuttosto vicina, voglio trasferirmi dalla combinazione scuola capofila  più altre due scuole lontane.  Non c’è modo per me di inserire questa scuola fra le 15 sedi a disposizione? Sperando di essere riuscita a spiegarmi. Cordiali saluti

Mobilità 2016/17: quali titoli sono utili per i 10 punti

Enrico – Leggo nel contratto mobilità che quest’anno i titoli generali valutabili per i docenti possono concorrere per un massimo di 10 punti. Immagino e spero che si tratti di un errore materiale, essendo previsto, già solo per il superamento di un concorso, punti 12. Sarebbe paradossale, proprio ora che la meritocrazia viene portata a modello della progressione di carriera, che si ponga un limite di punteggio alla sola voce che potrebbe essere considerata “merito”.

Il docente neo-immesso chiede sede definitiva con la domanda di trasferimento

Carolina – Sono in Fase 0 assunta dal 01/09/2015 e devo presentare la domanda di Mobilità per la scuola Secondaria di II Grado nella provincia d’assunzione. Su Istanze online non so cosa scegliere tra:

– Inserisci domanda di trasferimento

– Inserisci domanda di passaggio di cattedra

– Inserisci domanda di passaggio di ruolo

Ringrazio anticipatamente per la risposta

Docente immesso in ruolo nella Fase A: può presentare sia domanda provinciale (fase A) che interprovinciale (fase D)

Gennaro – Gent. Redazione, sono un insegnante immenso in ruolo nella Fase 0 l’1/9/2015. Quest’anno sto svolgendo l’anno di prova e adesso devo fare la domanda di mobilità per la sede definitiva. Tuttavia vorrei anche lasciare la provincia in cui sono per passare nella mia provincia di residenza. Chiedo pertanto: accedendo a Istanze Online devo produrre entrambe le domande o solo quella interprovinciale?

Il passaggio di ruolo è mobilità volontaria e non può essere attribuita una sede d’ufficio

Federica –  Volendo fare la domanda di passaggio di ruolo dalla materna alla scuola elementare, le sedi  si possono scegliere nella stessa provincia di residenza, oppure come ho potuto leggere ci potrebbe essere il rischio di essere spostaste in altre provincie? Grazie

Graduatoria interna e disabilità personale. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Salve, volevamo sapere se i docenti in possesso della certificazione Legge 104 personale, ai fini dell’esclusione dalla graduatoria, devono aver chiesto il trasferimento per il comune di residenza oppure questa non è una condizione vincolante. Grazie.

Assistenza alla sorella. Chiarimenti per la scuola

Scuola – Gentilissimi, volevo porvi i seguenti quesiti: Premessa: Una docente immessa in ruolo entro il 2014/15 titolare in una scuola di Milano (ma in assegnazione provvisoria interprovinciale in una scuola di Pozzuoli) vuole produrre domanda di trasferimento interprovinciale per la provincia di Napoli. La stessa gode della L. 104/92 per assistenza alla sorella ed è l’unica ad aver presentato domanda per godere dei benefici previsti (3 giorni di congedo mensili). Il nucleo familiare convivente è composto dall’interessata, dalla madre (che non è in condizione di salute per assistere altre persone in quanto lei stessa ha fatto domanda per la 104/92) e dalla sorella diversamente abile (che però non è figlia naturale della madre dell’interessata ma figlia di primo letto del padre defunto). Ci sono poi altri 3 fratelli/sorelle non conviventi. Quesito 1 – L’interessata può produrre liberamente domanda di trasferimento interprovinciale in quanto per il 2016/17 il vincolo triennale è stato sospeso? Quesito 2 – Per la mobilità interprovinciale (trasferimento) valgono le precedenze per l’assistenza di cui alla L. 104/92 o valgono solo per la mobilità annuale come nel precedente CCNI? Quesito 3 – Per la situazione descritta in premessa l’interessata può utilizzare l’assistenza alla sorella per la precedenza (se non per trasferimento almeno per ass. provv. interprovinciale) allegando le dichiarazioni della madre e dei fratelli/sorelle che per motivi oggettivi non possono assistere la sorella?

Docente con sede di titolarità dal corrente a.s.: nessun vincolo di permanenza nella scuola, può presentare domanda di trasferimento

Guglielmo – In qualità di docente entrato in ruolo con decorrenza giuridica nell’ottobre 2014 ed economica nel settembre 2015, vorrei chiedere se, in relazione alla neo-emessa OM, posso fare domanda di trasferimento (nella scuola di utilizzazione dove lavoro al momento) per l’anno 2016/17, anche se solo un anno è trascorso dall’assegnazione della sede di titolarità. Grato della sollecitudine, saluto cordialmente.

Trasferimento interprovinciale per docente in ruolo da 8 anni: non è obbligato a presentare anche domanda provinciale

Matteo – Sono un insegnante di matematica titolare da 8 anni, ho necessità di chiedere il trasferimento interprovinciale, quindi una provincia diversa da quella della mia scuola di titolarità ma dove risiedo. Non riesco a capire perché devo fare anche la domanda di trasferimento nella stessa provincia della scuola, se questa è la sede a me più vicina? Grazie

Mobilità da sostegno a materia: è previsto l’anno di prova solo per passaggio di ruolo

Marina –  Sono un’insegnante di sostegno da 8 anni nella scuola secondaria di primo grado…vorrei passare sulla disciplina, ma se ottengo il passaggio devo sostenere l’anno di prova??…Se si, la sede che richiedo non è la definitiva…quindi, potrei finire negli ambiti in futuro (anno2017/2018)? Inoltre essendo abilitata anche per le superiori potrei contemporaneamente fare entrambi le domande? Grazie

La sola presentazione della domanda non pregiudica il punteggio finora acquisito

Scuola – Sono una amministrativa di un istituto alberghiero di Dolo Ve volevo capire se  il solo presentare la domanda di trasferimento  e non si ottiene il trasferimento, toglie l’anno successivo il punteggio della continuità nella graduatoria che ogni anno viene riformulata per individuare eventuali perdenti posto nella scuola dove si continua a essere titolari.

Chiedilo a Lalla

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur