Mobilità, si cerca di anticipare i pensionamenti ma il contratto potrebbe slittare. Problemi per neoassunti e blocco triennale

Stampa

Al Ministero si lavora per avviare anticipatamente rispetto agli altri anni le operazioni di pensionamento.

Al Ministero si lavora per avviare anticipatamente rispetto agli altri anni le operazioni di pensionamento.

Lo scopo è di avere un quadro completo dei posti disponibili per la mobilità dei docenti e avviare quella che può essere considerata la mobilità più complessa di tutti i tempi.

I sindacati ieri hanno incontrato il Ministero per un ulteriore incontro, ma ci sono ancora molti punti che non trovano risposta da parte dell'amministrazione relativamente alle questioni di mobilità delle varie categorie di assunti in ruolo.

In particolare, ieri non è stata data risposta da parte del Ministero, almeno secondo le cronache dei sindacati come in quello della FLCGIL, se sarà consentito a tutti, oppure no (cosi come si evince dal comma 73 della legge 107/15), di poter chiedere la mobilità su sede in ambito provinciale (e non solo sull’ambito) visto che ai neo assunti con le vecchie procedure (fase zero e A del pieno di assunzioni) è riconosciuto il diritto ad ottenere una sede definitiva per il 2016-2017 nella provincia di assunzione con le operazioni di mobilità.

Inoltre, non si è data spiegazione sul blocco triennale per la mobilità interprovinciale, ed in particolare se verrà derogato per tutti al fine di riconoscere uniformità a tutti.

Infatti la legge fa pasticci su questo, visto che concede una deroga (con precedenza) per coloro che sono stati assunti entro il 2014-2015 ed anche per coloro che sono stati assunti in altra provincia nelle fasi B e C, ma solo se assunti dalle Gae e non anche per tutti gli assunti in fase zero, A ed anche B e C ma dal concorso. E’ evidente che queste disparità non si comprendono né si possono accettare.

Insomma, i lavori per il nuovo contratto languono e l'avvio delle operazioni potrebbe subire significativi ritardi.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!