Mobilità scuola docenti: Uffici Scolastici controllino servizio preruolo, se prestato nella paritaria vale solo in pochi casi

Stampa

La presentazione delle domande di mobilità a.s. 2016/17, fasi B-C-D, è ormai entrata nelle fasi finali e si concluderà il 2 giugno. 

La presentazione delle domande di mobilità a.s. 2016/17, fasi B-C-D, è ormai entrata nelle fasi finali e si concluderà il 2 giugno. 

Ricordiamo che partecipano: alla fase B, i docenti assunti entro l'anno 2014/2015 (sottofasi B1 e B2 – quest'ultima per la mobilità professionale) e i docenti assunti da GM fasi B e C del piano straordinario di assunzioni a.s. 2015/16 (sottofase B3); alla fase, C i docenti assunti da GaE fasi B e C del piano straordinario di assunzioni a.s. 2015/16; alla fase D, i docenti assunti da GaE in fase 0 e A e i docenti assunti da GM fasi B e C del piano straordinario di assunzioni a.s. 2015/16.

Tra i diversi quesiti giunti in redazione, ce n'è uno posto da numerosi docenti, ossia la valutazione del servizio pre ruolo e, nello, specifico, il servizio svolto nella scuola paritaria. Oltre al detto quesito, sono giunte delle segnalazioni relative ad un probabile illecito relativo proprio a detto servizio. Riportiamo una delle diverse segnalazioni giunteci in merito:

"Gent.ma Lalla, voglio informarvi che numerosi colleghi delle scuole superiori di II° ( Napoli) stanno arbitrariamente indicandocome conteggio complessivo anni di preruolo svolti nel paritario,convinti che il centralone non verifichi con controlli incrociati quanto dichiaratonell'allegato D. Stanno dunque commettendo un illecito, a DANNO di persone oneste che, invece, si stanno attenendo alle indicazioni ministeriali di nonindicarli perdendo, quindi, anni di servizio svolti, con il rischio di essere "sbattuti" chissà dove. Fatevi portavoce sui social, vi prego, di noninserire il falso…è una situazione disarmante!!!"

Cordiali Saluti.                                                                  

Prof.ssa Lucia Perna

Ricordiamo che il servizio presso le scuole paritarie: 

  • viene valutato sempre se svolto presso scuole dell'infanzia comunali;
  • viene valutato a determinate condizioni se svolto presso le scuole primarie;
  • non viene valutato in nessun caso se svolto presso le scuole secondarie. 

Riportiamo la normativa di riferimento.

La tabella di valutazione dell'anzianità di servizio, allegata al CCNI sulla mobilità a.s. 2016/17, affronta la valutazione del servizio pre ruolo alla lettera B:

B) per ogni anno di servizio pre-ruolo o di altro servizio di ruolo riconosciuto o riconoscibile ai fini della carriera e per ogni anno di servizio pre-ruolo o di altro servizio di ruolo prestato nella scuola dell’infanzia (4)

Nella premessa alle note comuni alle tabelle dei trasferimenti a domanda e d'ufficio e dei passaggi di ruolo e cattedra, nell'ultimo paragrafo leggiamo:

Il servizio prestato nelle scuole paritarie non è valutabile in quanto non riconoscibile ai fini della ricostruzione di carriera. E’ fatto salvo il riconoscimento del servizio prestato fino al 31.8.2008 nelle scuole paritarie primarie che abbiano mantenuto lo status di parificate congiuntamente a quello di paritarie e del servizio comunque prestato nelle scuole paritarie dell’infanzia comunali.
 

Quindi come suddetto, il servizio svolto nelle scuole paritarie non è valutabile; vienevalutato solo il servizio svolto sino al 31/08/2008 nelle scuole paritarie primarie che abbiano mantenuto lo status di parificate congiuntamente a quellodi paritarie e il servizio comunque prestato nelle scuole paritarie dell’infanzia comunali.

Alla luce di quanto suddetto, auspichiamo che gli Uffici Scolastici controllino con attenzione i servizi pre ruolo dichiarati, al fine di evitare che qualche "furbetto" possa superare colleghi onesti che si attengono alla normativa. 

Vademecum mobilità fasi B-C-D

Tutto sulla mobilità

 

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!