Mobilità scuola docenti fasi B e C concorso e trasferimento interprovinciale: quante domande devono inoltrare?

Stampa

Gli assunti da concorso nelle fasi B e C del piano straordinario avranno assegnato un ambito come sede definitiva nella provincia di attuale assunzione.

Gli assunti da concorso nelle fasi B e C del piano straordinario avranno assegnato un ambito come sede definitiva nella provincia di attuale assunzione.

La loro fase è la cosiddetta sottofase B3 della fase B di cui all’art 6 del CCNI, ovvero quella dei docenti neo assunti al 1/9/2015 dalle fasi B e C del Concorso 2012 che dovranno inoltrare domanda di trasferimento per l’assegnazione della sede definitiva nella provincia di assunzione. La titolarità sarà su ambito.

Tali docenti infatti dovranno indicare nel modulo di domanda online, dal 9 al 30 maggio, in ordine di preferenza tutti gli ambiti della provincia nella quale sono stati immesso in ruolo.

Giova però ricordare che ai sensi della fase D del suddetto articolo, tali docenti potranno anche richiedere, in deroga la vincolo triennale, domanda di trasferimento per altre province.

Da questo punto di vista saranno gli unici docenti che si troveranno in questa situazione, ovvero richiedere gli ambiti della provincia di assunzione e nello stesso tempo avere la possibilità di richiedere ambiti anche di altre province. Ricordiamo che l’eventuale ottenimento di un ambito interprovinciale prevale sulle preferenze relative agli ambiti provinciali.

A questo proposito sottolineiamo che la domanda sarà unica:

Pertanto, nella stessa domanda il docente indicherà gli ambiti della provincia di assunzione e (se vorrà) potrà indicare ai fini della fase D dei trasferimenti sino a 100 preferenze per gli ambiti territoriali e sino a 100 preferenze per le province.

Tutto sulla Mobilità

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur