Mobilità. Miglioramento cattedra: per presentare domanda bisogna aspettare il contratto integrativo regionale

di redazione
ipsef

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Miglioramento cattedra: per presentare domanda bisogna aspettare il contratto integrativo regionale

Ilenia – Ho bisogno di un chiarimento in merito al miglioramento di cattedra. Premesso che sono stata immessa in ruolo nel 2012 sulla classe di concorso A043 e che, a seguito di domande di trasferimento, attualmente ho una cattedra oraria su 3 scuole. Provo da anni ad ottenere un miglioramento della stessa ma invano e, quest’anno in CSA mi ha risposto che, per provare ad avere una ottimizzazione, dovrò aspettare che siano concluse tutte le fasi di mobilità. Vorrei sapere se realmente la procedura sia questa, se realmente dovranno essere conclusi tutti i trasferimenti per provare ad ottenere un miglioramento perché in tal modo, ovviamente non rimarrà alcuna possibilità per chi, come me, è in questa situazione da tempo. Grazie anticipatamente per la risposta.

Docente trasferita su una COE: l’ assorbimento automatico su COI non è un miglioramento cattedra

Beatrice – Sono una docente della classe A043 di Roma, immessa in ruolo quest’anno e trasferita d’ufficio in una COE (16+2). Vorrei completare le ore sulla cattedra di titolarità, a maggior ragione perché ho solo 2 ore in un’altra sede e la dirigente mi ha detto che per  ora non sono disponibili ma a settembre potrebbero trovare delle ore da darmi anche perché con me sono stati trasferiti nella stessa scuola altri due docenti (con cattedra completa di 18 ore) che però potrebbero chiedere assegnazione o utilizzazione provvisoria.

Contrazione cattedre in OD: il docente non diventa soprannumerario perché assorbito nel potenziamento

Serena –  Sono una docente a tempo indeterminato di inglese secondaria II grado in ruolo dal 2012. Ho avuto la mia attuale titolarità in un istituto tecnico tre anni fa. La mia scuola è divisa in tre indirizzi diversi con diversi codici meccanografici con un unico preside. Fin dal primo anno la mia cattedra è sempre stata con il completamento in uno dei tre indirizzi, figurava quindi come COE nell’organico. Quest’anno mi sono accorta che le mie 6 ore della scuola di titolarità sono state cedute ad altra scuola in altra sede, quindi nell’organico di diritto nella pagina della mia scuola di titolarità non figura la COE, ma questa COE figura nell’altra scuola e come sede principale viene indicata l’altra avendo un maggior numero di ore (12+6). La mia domanda: io mantengo la titolarità su quella cattedra? Perché figura tra le disponibilità prima dei movimenti? Non sono perdente posto? Non lo sono in virtù del posto di potenziamento che è stato attribuito al mio indirizzo su inglese? Grazie per una risposta

Punteggio ricongiungimento al coniuge: nel comune di residenza o nel comune viciniore?

Giuseppina – Nel mio comune di ricongiungimento non ci sono scuole dove è presente la mia classe di concorso. All’atto della compilazione della di trasferimento avrei dovuto indicare il comune di residenza del coniuge o il comune vicino dove è presente una scuola con la mia classe di concorso? Se indico il comune di residenza del coniuge in automatico dovrebbero spettarmi i sei punti nel comune vicino? Grazie

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione