Mobilità fasi B, C e D: uffici valutano diversamente uno stesso servizio, trasferimenti interprovinciali falsati da errori dell’Amministrazione

di redazione
ipsef

Parliamo del punteggio attribuito nelle domande di mobilità fasi B, C e D al servizio preruolo. L'ultima segnalazione giunta in redazione riguarda il servizio svolto presso gli Istituti pareggiati regionali, ma non solo.

Parliamo del punteggio attribuito nelle domande di mobilità fasi B, C e D al servizio preruolo. L'ultima segnalazione giunta in redazione riguarda il servizio svolto presso gli Istituti pareggiati regionali, ma non solo.

La tabella di valutazione titoli è stabilita a livello nazionale e contenuta nel CCNI sulla mobilità sottoscritto da Miur e sindacati per l'a.s. 2016/17. Nella compilazione della domanda, spesso anche dietro esortazione di sindacalisti provinciali, alcuni docenti hanno inserito titoli che oggettivamente non possono essere valutati con punteggio, lasciando però all'Amministrazione l'onere del controllo.

Sta accadendo – secondo quanto ci viene segnalato – che gli Uffici valutino diversamente uno stesso servizio, come per es. quello svolto nelle scuole pareggiate.

Ma problemi potrebbero verificarsi anche per la valutazione del servizio preruolo nelle scuole paritarie

E ancora per la valutazione del salvaprecari a livello nazionale e il progetto Diritti a scuola in Puglia

Mobilità 2016/17. Valutazione pre-ruolo: non valutabile servizio svolto nei progetti "Diritti a Scuola"

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare