Mobilità fase A: il trasferimento è su organico di autonomia, compresi i posti del potenziamento

Stampa

A definire tale circostanza il CCNI relativo alla mobilità del personale docente per l'a.s. 2016/17.

A definire tale circostanza il CCNI relativo alla mobilità del personale docente per l'a.s. 2016/17.

Esso infatti afferma all'art. 6 comma 1 fase A

"1.Gli assunti entro il '14/15-compresi i titolari sulla DOS, i docenti in sovrannumero e/o in esubero e coloro che hanno diritto al rientro entro l'ottennio-potranno fare domanda di mobilità territoriale su scuola, nel limite degli ambiti della provincia di titolarità, su tutti i posti vacanti e disponibili nonché su quelli degli assunti nelle fasi B e C del piano assunzionale 15/16 provenienti da GAE."

Pertanto il movimento richiesto sarà sull'organico di autonomia, di cui abbiamo parlato nell'articolo Organico dell'autonomia nel 2016/17 formato da posti comuni, sostegno, potenziamento. Dirigenti conferiranno incarichi triennali. Ecco indicazioni del Miur

Ciò che il Contratto sulla mobilità ha garantito è che per i movimenti dell'a.s. 2016/17 in fase A la titolarità sarà su scuola e non su ambito (deroga alla legge 107/2015).

I posti a loro disposizione comprendono sia i posti vacanti in organico di diritto (esattamente come gli anni scorsi), ma anche posti assegnati alle fasi B e C delle immissioni in ruolo da GaE.

Pertanto, saranno a disposizione anche i posti cosiddetti del "potenziamento".

Non è possibile, in fase di compilazione, condizionare la domanda. La domanda, in un certo senso, è a scatola chiusa, in quanto saranno poi i dirigenti scolastici – sulla base di criteri ancora da stabilire in apposita contrattazione – a stabilire la destinazione dei docenti, fermo restando che la legge 107/2015 obbliga a coprire prioritariamente i posti in organico di diritto.

L'ordinanza  – Moduli Fase A – Moduli Fase B e C (ancora non presenti) – Autodichiarazioni Bollettini ufficiali Nostra guida gratuita per fase A –  Le nostre guide gratuite

Guida alla Fase A

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 31 dicembre 2021. Il 9 novembre ne parliamo in diretta. Registrati al webinar