Mobilità e organico di potenziamento: non si conoscono ancora le classi di concorso assegnate alle scuole

Stampa

Molto probabilmente il Miur non farà in tempo a presentare i nuovi organici del personale docente per l'a.s. 2016/17 in tempo utile per la presentazione delle domande di mobilità.

Molto probabilmente il Miur non farà in tempo a presentare i nuovi organici del personale docente per l'a.s. 2016/17 in tempo utile per la presentazione delle domande di mobilità.

E fin qui non ci stupiamo, è sempre stato così, ma quest'anno la partita si gioca anche su un altro piano, quello del potenziamento, che farà anch'esso parte del più ampio "organico dell'autonomia".

Finora il Ministero ha fornito le indicazioni per la trasmissione degli organici per primaria e secondaria di I grado, riservandosi " Successivamente sarà inviata ulteriore comunicazione per l'acquisizione dell'organico di potenziamento della scuola primaria e di primo grado" Organici di diritto. Aperte funzioni per le scuole d'infanzia, primaria e I grado: a breve indicazioni per organico potenziamento primaria e I grado

In rete è possibile reperire i PTOF approvati dai Collegi Docenti con le richieste del numero di docenti e di classi di concorso richieste per il prossimo triennio 2016/18. La loro lettura è sicuramente interessante, ma non esaustiva della mappa degli organici, in quanto tra la richiesta delle scuole e l'approvazione da parte del Miur ci sono i criteri per l'assegnazione dei posti di potenziamento, che non sono stati ancora diffusi dal Ministero.

E mentre alcuni docenti neoimmessi in ruolo nell'a.s. 2015/16 in classi di concorso in esubero o con pochi posti a livello nazionale, cominciano a temere per l'assegnazione della provincia definitiva, conoscere questo dato sarebbe sicuramente di aiuto per la presentazione della domanda di mobilità, che in questo modo potrebbe essere compilata in maniera più consapevole e mirata verso le province in cui effettivamente c'è la disponibilità di posti.

Vedremo cosa si intende al Miur con il "successivamente" della nota. 

Tutto sulla mobilità

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese