Mobilità e docenti in esubero: 8 anni possono non bastare per rientrare nella scuola di titolarità. Interrogazione M5S

Stampa

Migliaia di docenti di ruolo, anche di 50 o 60 anni, in esubero a seguito dei tagli Gelmini, sballottati qui e là e costretti a coprire spezzoni di cattedra a centinaia di chilometri da casa.

Migliaia di docenti di ruolo, anche di 50 o 60 anni, in esubero a seguito dei tagli Gelmini, sballottati qui e là e costretti a coprire spezzoni di cattedra a centinaia di chilometri da casa.

Lo denunciano i deputati M5S in una interrogazione al ministero dell'Istruzione sui docenti abilitati all'insegnamento delle cosiddette "materie d'indirizzo" degli Istituti tecnici professionali.

La storia della professoressa Mariangela Fittipaldi, raccontata ieri dal Corriere della Sera, è paradigmatica. Il taglio del monte ore ha costretto questi insegnanti, circa 8mila l'anno scorso, ad entrare nel limbo delle dop
(dotazioni organiche provinciali) con una prelazione di otto anni sul ritorno nella scuola di ex titolarità, precedenza puramente teorica, visti i continui afflussi di nuovi docenti nella dop stessa", aggiunge Chimienti.

La deputata Cinquestelle chiude "Noi proponiamo di ripristinare il monte orario per riassorbire tutti. Oppure, quantomeno, bisognerebbe allungare il periodo di otto anni di prelazione. La propaganda del governo si infrange ogni
giorno di fronte ai problemi di una scuola che sta andando in pezzi"

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 31 dicembre 2021. Il 9 novembre ne parliamo in diretta. Registrati al webinar