Mobilità e Concorso, incontro Miur-sindacati: bocciature fisiologiche, conciliazioni solo per i movimenti fase C, non considerate istanze secondaria II grado

Stampa

Nella giornata di ieri, 30/08/2016, nel corso dell'incontro con i sindacati, il  Miur ha fornito agli stessi un'informativa su: situazione dei concorsi ordinari,  bozza circolare delle supplenze e stato delle procedure di conciliazione per la mobilità del personale docente.

Nella giornata di ieri, 30/08/2016, nel corso dell'incontro con i sindacati, il  Miur ha fornito agli stessi un'informativa su: situazione dei concorsi ordinari,  bozza circolare delle supplenze e stato delle procedure di conciliazione per la mobilità del personale docente.

Riguardo ai concorsi, l'Amministrazione ha comunicato (cosa comunque già largamente anticipata dalla nostra redazione) che non si farà in tempo a concludere le procedure per la scuola dell'infanzia e primaria, le cui assunzioni da concorso 2016 avverranno a partire dall'a.s. 2017/18. Quanto alla scuola secondaria, secondo i dati in possesso del Miur, non sarà possibile effettuare immissioni in ruolo già dall'a.s. 2016/17 per il 18% delle classi di concorso (si tratta di dati in continua evoluzione per cui potrebbe cambiare qualcosa) per cui sono stati banditi i posti.

E' stato pure affrontato il tema relativo alle bocciature, che secondo l'Amministrazione sono in linea con quanto successo durante il concorso 2012.

L'amministrazione ha, poi, comunicato che la circolare sulle supplenze, di cui una bozza è stata consegnata alle OO.SS., potrebbe essere pubblicata in data odierna.

Altro tema "spinoso" affrontato nel corso della riunione è stato quello riguardante i tentativi di conciliazione in atto. Il Miur ha comunicato che 2641 istanze sono state accolte, mentre altre 1000 non state prese in considerazione; ha inoltre informato sul fatto che le istanze considerate sono solo quelle relative ai movimenti della fase C, ritenuti i più danneggiati. Pertanto, le istanze relative alle altre fasi dei movimenti non sono state nemmeno vagliate.

Per quanto riguarda la scuola secondaria, l'amministrazione ha comunicato che a breve saranno inviate agli UU.SS.RR. le proposte di conciliazione relative ai docenti della scuola secondaria di I grado, mentre non saranno prese in considerazione le richieste dei docenti della scuola secondaria di II grado, in quanto l'algoritmo per tale ordine di scuola ha funzionato correttamente.

Non capiamo come lo stesso algoritmo possa non funzionare per un ordine di scuola e funzionare per un altro, a meno che, considerato che i trasferimenti della secondaria di II grado sono stati elaborati per ultimi, i tecnici non siano intervenuti e abbiano corretto lo stesso algoritmo.

I posti su cui verranno trasferiti i docenti, la cui richiesta di conciliazione sia stata accolta,  sono: i posti vacanti al termine dei movimenti,  quelli occupati dai trasferiti a punti zero e una parte di quei posti che si presume si debbano liberare a seguito di accettazione delle conciliazioni proposte.

Stampa

“App-prendo insieme per una rete sicura” è il nuovo progetto di Eurosofia a cura del Prof. Francesco Pira. Il 4 febbraio segui la diretta