Mobilità e conciliazioni rifiutate, testimonianza: mio marito è marittimo e ho il ruolo a 860 km. A chi lascio i figli?

Stampa

La testimonianza è stata raccolta dall'ANSA a Napoli, durante le proteste di questa mattina a seguito dei risultati delle conciliazioni relative alle operazioni di mobilità per la primaria.

La testimonianza è stata raccolta dall'ANSA a Napoli, durante le proteste di questa mattina a seguito dei risultati delle conciliazioni relative alle operazioni di mobilità per la primaria.

"La mia destinazione è Verona, con mio marito che è un marittimo e con due figli di 13 e 16 anni che non so a chi lasciare". É l'amaro sfogo di Giuditta Carannante, 45 anni, all'ANSA.

"Sono disperata – ha detto  – la mia richiesta di conciliazione non è stata ritenuta impellente e ora, dopo 25 anni di servizio e sacrifici, mi vedo costretta a rivolgermi ai giudici: non posso accettare un trasferimento a 860 chilometri da casa mia, non posso abbandonare i miei figli".

Mobilità conciliazioni, file nazionale scaricabile e istruzioni MIUR. Come accettare o rifiutare

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!