Mobilità DOS. USB: “Il MIUR chiarisca la modalità di attribuzione sede”

Stampa

USB – Mancano ormai due giorni alla chiusura delle procedure per la prima fase di mobilità.

USB – Mancano ormai due giorni alla chiusura delle procedure per la prima fase di mobilità. Tutto è andato peggio del previsto, sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista normativo. Infatti, ogni ufficio scolastico, in mancanza di chiare indicazioni da parte del MIUR, ha fatto un po’ come ha creduto, specialmente nella gestione del personale di sostegno delle scuole superiori. Ne è evidente dimostrazione il caso di Milano e Monza-Brianza.

Il mese scorso ai docenti DOS è stato chiesto di dichiarare la volontà di ottenere la titolarità nella scuola in cui stanno prestando servizio. Ogni scuola d’Italia ha agito diversamente, chi con una domanda contenente anche la dichiarazione dei punteggi al fine della creazione di una graduatoria interna, chi con una domanda si/no.

Dal 23 aprile gli ex provveditorati hanno iniziato a inviare note su note cercando di spiegare quel che a loro stessi è oscuro. Al culmine del parossismo, il provveditorato di Milano invita i docenti che non vogliono effettuare mobilità a non fare nulla, mentre il provveditorato “fratello” di Monza-Brianza invita tutti i docenti DOS e in assegnazione provvisoria a fare domanda perché “non si può assicurare la titolarizzazione”. La nota inizia e termina in una piena follia sintattica, che rende ancora più oscuro il contenuto, a nostro parere volutamente.

Chi fa le spese di questa confusione? Ovviamente i lavoratori, impossibilitati a comprendere in modo inequivocabile come comportarsi, preoccupati per quelle che potrebbero essere le ripercussioni di errori non loro sul loro (questo sì) prossimo futuro.

Chiediamo quindi che oggi stesso il MIUR provveda a chiarire definitivamente quali modalità seguire ai dirigenti degli ambiti territoriali e che questi, immediatamente, diano istruzioni agli insegnanti e alle segreterie delle scuole.

Ribadiamo inoltre la necessità di una proroga dei termini di chiusura della fase A della mobilità alla luce di quanto sopra esposto e dei continui malfunzionamenti di Istanzeonline.

USB P.I. – Scuola Lombardia

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese