Mobilità docenti, si faranno controlli sulle 104 per individuare anomalie e punire chi imbroglia

Stampa

E' stato anticipato dal Sottosegretario Faraone attraverso una dichiarazione pubblicata oggi dal quotidiano "Il Messaggero".

E' stato anticipato dal Sottosegretario Faraone attraverso una dichiarazione pubblicata oggi dal quotidiano "Il Messaggero".

Troppe anomalie per quanto riguarda le 104, che se da un lato rappresenta un dilitto inalienabile per chi è in difficoltà, dall'altro l'abuso richia di vanificarne gli intenti positivi.

Bosogna tornare a livelli tollerabili ed sono state scelte le operazioni di mobilità come banco di prova per dei controlli a tappeto.

Il Sottosegretario Faraone spiega al quotidiano "Il Messaggero" che dopo i trasferimenti saranno verificate anomalie nel possesso della 104 e nella richiesta di avvicinamento ai familiari.

Lo scopo, afferma, è di "intervenire per correggere storture. Al termine della mobilità di quest'anno, in tutti i casi in cui l'incidenza della 104 assume valori sproporzionati procederemo così come è stato fatto nei mesi scorsi ad Agrigento".

"Solo così possiamo ripristinare il valore fondamentale di una legge di civiltà. Una legge pensata per andare incontro alle esigenze di docenti e delle famiglie di disabili che hanno bisogno di supporto".

Tutto sulla mobilità

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur