Mobilità. Chiarimenti sull’assegnazione provvisoria interprovinciale sul sostegno

di redazione
ipsef

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Assegnazione provvisoria: si possono chiedere anche spezzoni che sommati costituiscono cattedra

Eleonora – Gentile Giovanna, hai recentemente risposto ad una collega che l’AP ( non su part time)  si ottiene solo su cattedra e non su somma di spezzoni. Non mi sono chiari due aspetti:

– perché  nella domanda dello scorso anno compariva il punto 28 della  sezione G2 (AP su somma di spezzoni) ed era indicato anche come opzione  nella guida di OS?

– che differenza c’è tra somma di spezzoni e COE ?    Grazie.

Assegnazione provvisoria interprovinciale sul sostegno: chiarimenti

Maria Grazia – Sono una docente di scuola primaria titolare su posto comune, in possesso della specializzazione su sostegno, che chiederà  assegnazione provvisoria interprovinciale. Scrivo per avere un chiarimento sull’assegnazione provvisoria su sostegno interprovinciale dei docenti in possesso del prescritto titolo di specializzazione (fase 40) al punto in cui si dice che   “in caso di concorrenza prevale l’istanza del docente titolare di sostegno”. Cosa significa in caso di concorrenza? Riguarda il punteggio o altro? Grazie

Mobilità annuale per docente di sostegno nel vincolo quinquennale: non potrà chiedere posto comune, ma solo posti sul sostegno

Vanessa – Sono una docente di sostegno in ruolo nella scuola primaria e quest’anno mi hanno finalmente confermato la sede richiesta. Causa problemi familiari che non mi permetterebbero di svolgere il ruolo di sostegno a pieno soprattutto dal punto di vista emotivo mi trovo a voler chiedere l’utilizzazione/assegnazione provvisoria su posto comune. Sono ancora però nel vincolo quinquennale, ma so che il servizio viene maturato comunque sulla base del ruolo e non sull’utilizzazione, non mi è chiaro dunque se è possibile chiedere di essere utilizzata dal sostegno sulla comune. Grazie

Docente neo-immesso trasferito d’ufficio: può chiedere utilizzazione e, se ha i requisiti per ricongiungimento, anche AP

Laura – Ho appena superato l’anno di prova e con la mobilità obbligatoria mi è stata assegnata d’ufficio una sede che non era presente tra le 15 da me indicate vicine alla mia residenza nel comune X (distretto 1), compreso l’istituto nel quale ho insegnato l’anno scorso 2015-2016 (distretto 5).  Essendo stata trasferita d’ufficio, sono stata mandata in un distretto, il n. 6, ancora più distante dal mio e non  mi è stata confermata la sede nella quale ho insegnato quest’anno, inserita come mia prima scelta.  Inoltre ho notato che il mio trasferimento è stato indicato come trasferimento in provincia senza sede, e non in comune.

Utilizzazioni 2016/17: il trasferimento d’ufficio non è l’unico requisito possibile per presentare domanda

Giuditta – Vorrei sapere se l’utilizzo si possa chiedere solo se la scuola sia stata assegnata d’ufficio. Ringraziando, porgo cordiali saluti

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare