Mobilità, anno di prova, organico potenziamento: MIUR andrà avanti anche senza contratto condiviso. 28 e 29 dicembre incontri coi sindacati

Stampa

Proseguiranno nelle giornate del 28 e 29 dicembre prossimi gli incontri al Miur sulla mobilità e l'anno di prova e formazione per i docenti neoassunti.

Proseguiranno nelle giornate del 28 e 29 dicembre prossimi gli incontri al Miur sulla mobilità e l'anno di prova e formazione per i docenti neoassunti.

Si inizia lunedì prossimo, dopo la breve pausa per le festività natalizie, con l'incontro sulla mobilità. In concreto, dopo il deludente incontro di oggi, al quale era assente il Ministro, l'Amministrazione ha convocato i sindacati per il 28 dicembre. I sindacati hanno chiesto di poter discutere su una nuova ipotesi di lavoro, diversa rispetto alla bozza già presentata, che tenga conto delle richieste avanzate nei documenti proposti in questi giorni.

Il Miur, pur mostrandosi aperto a margini di trattativa, vuol fare in fretta, nel rispetto della legge 107/2015, per cui è bene che i sindacati arrivino all'incontro con le idee ben chiare.

Tuttavia, al di là delle aperture al confronto che pure da parte dell'Amministrazione ci sono, se non si arriverà alla sottoscrizione di un contratto condiviso, sarà il Miur ad emanare un atto unilaterale, che potrebbe anche non rispettare le decisioni che si stavano discutendo in sede di trattativa.

Martedì 29 dicembre si prosegue con un ulteriore incontro che avrà come tema l'anno di prova e formazione per i docenti neoassunti, per i quali necessario risolvere alcune problematiche tecniche.

Ma si parlerà anche dell'utilizzo dei docenti neoassunti nel potenziamento (o chiamati su supplenza nei posti rimasti vuoti), perchè molte scuole appaiono disorientate in merito e si stanno limitando ad utilizzare i nuovi docenti per tutte le tipologie di supplenza, legge o non legge, o a tenerli a disposizione. Era forse necessario l'intervento del dott. Bruschi, ispettore Miur, per smuovere un'Amministrazione silente nei confronti di questa problematica. Potenziamento. Bruschi: basta insegnanti che bivaccano nei corridoi, le possibilità di utilizzo

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur