Mobilità 2016/17: tentativo di conciliazione gestito da ATP per mobilità regionale, da Miur per trasferimenti interregionali

WhatsApp
Telegram

Come abbiamo riferito in diversi nostri articoli, i docenti che, nell'ambito dei trasferimenti delle fasi B, C e D della mobilità 2016/17, abbiano riscontrato degli errori nell'assegnazione della sede, possono presentare istanza di conciliazione all'ambito territoriale provinciale che ha gestito la domanda. 

Come abbiamo riferito in diversi nostri articoli, i docenti che, nell'ambito dei trasferimenti delle fasi B, C e D della mobilità 2016/17, abbiano riscontrato degli errori nell'assegnazione della sede, possono presentare istanza di conciliazione all'ambito territoriale provinciale che ha gestito la domanda. 

Diversi uffici provinciali hanno già pubblicato le apposite indicazioni relative a chi e come presentare l'istanza e i dati da inserire nella medesima.

Tra le istruzioni già pubblicate, quelle dell'Ambito Territoriale di Verona sembrano essere le più complete. In esse, infatti, si forniscono indicazioni in merito:

  • alle date entro cui presentare l'istanza (come tutti gli altri ATP);
  • alla possibilità per i docenti contro interessati di depositare le proprie osservazioni (come ha indicato anche l'ATP di Padova) sebbene, come abbiamo già evidenziato in  "Mobilità: anche i docenti che hanno ottenuto l'ambito richiesto potrebbero doversi difendere per mantenerlo", il Miur abbia assicurato che i contro interessati non saranno spostati dalle sedi già ottenute;
  • alla gestione delle richieste e conseguente sottoscrizione del verbale di conciliazione con l’interessato.

Riguardo all'ultimo punto, relativamente al quale non si era espresso nessuno degli Uffici che sino ad ora ha pubblicato le indicazioni, leggiamo che le richieste di conciliazione relative alla mobilità all'interno della provincia e della regione vengono gestite dall'ATP di partenza (ossia quello che ha gestito la domanda), mentre quelle relative alla mobilità tra regioni diverse saranno gestite direttamente dal Miur, al quale l'Ufficio trasmetterà tutti gli atti pervenuti.

Quanto alla sottoscrizione del verbale, gli interessati saranno convocati solo dopo la scadenza dei termini, indicati sempre nelle stesse istruzioni, per la presentazione delle proprie osservazioni da parte dei contro interessati.

Errori nell'assegnazione dei ruoli, delle supplenze, delle cattedre nella mobilità? Il tentativo di conciliazione: a chi presentarlo, le procedure, i tempi

Tutto sulla mobilità

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur