Mobilità 2016/17. Scheda UIL: fasi, sequenze e confronto con legge 107/15

Le operazioni di mobilità per l'anno scolastico 2016/17, in attesa della firma dell'ipotesi di CCNI da parte della FP e in attesa dell'Ordinanza Ministeriale ormai di prossima emanazione (potrebbe essere pubblicata in settimana),  stanno per entrare nel "vivo" con la presentazione delle domande da parte dei docenti interessati. 

Le operazioni di mobilità per l'anno scolastico 2016/17, in attesa della firma dell'ipotesi di CCNI da parte della FP e in attesa dell'Ordinanza Ministeriale ormai di prossima emanazione (potrebbe essere pubblicata in settimana),  stanno per entrare nel "vivo" con la presentazione delle domande da parte dei docenti interessati. 

Come abbiamo anticipato nell'articolo "Mobilità 2016/17: ipotesi date domande per ogni fase. Ordinanza forse prossima settimana. Aggiornato con date pubblicazione movimenti" è probabile che le prime domande di mobilità, che riguarderanno i docenti rientranti nella fase A dei movimenti, siano presentate a partire dal 29 marzo (data suscettibile di modifiche).

La UIL scuola ha elaborato un'interessante e utilissima sintesi (di seguito allegata) relativa appunto alla mobilità 2016-2017, in cui vengono illustrate in maniera molto chiara le fasi e le sequenze dei movimenti, previsti dal contratto.

Viene, inoltre, effettuato un confronto tra quanto previsto dal CCNI e quanto dalla legge 107/2015, confronto dal quale emere cosa sarebbe successo, se la legge 107 fosse stata applicata in toto. Scarica il documento della UIL

Tutto sulla mobilità
 

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia