Mobilità 2016/17. Guida alla compilazione singole sezioni domanda di trasferimento e calcolo punteggio fasi B, C, D

Stampa

Titolarità su scuola o ambito, chi partecipa alle singole fasi, quante domande possono essere inviate, come si inseriscono gli allegati.

Titolarità su scuola o ambito, chi partecipa alle singole fasi, quante domande possono essere inviate, come si inseriscono gli allegati.

La guida permette ai docenti di compilare la domanda su Istanze on line rispondendo ai possibili quesiti per ogni sezione.

Le sezioni sono Anzianità di servizio, Esigenze di famiglia, Precedenze, Posto speciale o di sostegno, Preferenze, Indicazione Allegati-

Ricordiamo che l'anno in corso (2015/16) non si valuta per nessuna fase.

I docenti neoimmessi in ruolo non possono far valere punteggio per il servizio continuativo, in quanto riguarda solo i docenti in ruolo e il servizio prestato nella stessa scuola per almeno un triennio come titolari. Nel conteggio, quindi, non si considera il servizio pre-ruolo.

Per quanto concerne il punteggio aggiuntivo riguarda sempre i docenti di ruolo che nel periodo compreso tra l'a.s. 2000/2001 e fino all'a.s. 2007/2008 non hanno presentato domanda di trasferimento provinciale o passaggio provinciale o, pur avendo presentato domanda, hanno chiesto revocata nei termini previsti.

Nelle fasi B1, C e D non è valida la precedenza per assistenza al genitore. Nei moduli-domanda delle fasi B1, C e D in coerenza con ciò che dispone il contratto è possibile solo indicare la suddetta precedenza per assistenza al figlio o al coniuge.

Solo la fase B3 provinciale potrà esprimere tale precedenza.

Vai alla guida

I video tutorial

Tutto sulla mobilità

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur