Mobilità 2016/17, docenti fase C: si pubblichi graduatoria nazionale. Troppi gli errori per la scuola dell’infanzia

di redazione
ipsef

Lettera coordinamento nazionale docenti fase C

Lettera coordinamento nazionale docenti fase C

Gentili Sindacati e Istituzioni,

a fronte degli esiti poco confortanti di questa prima fase della mobilità interprovinciale, senza dubbio quella che maggiormente mette a repentaglio la serenità di intere famiglie, chiediamo massima responsabilità e trasparenza. I ritardi che si sono susseguiti e la notizia di numerosi errori riscontrati negli elenchi da vari USR tanto comportarne l'annullamento, ci portano ad esigere la pubblicazione di una graduatoria nazionale. Non esiteremo ad adire le vie legali qualora questa legittima aspettativa dovesse essere disattesa.

E' la seconda estate che trascorriamo in balia del gioco delle ruote della fortuna, nella modalità dei quiz e dei tele-premi, subendo totale mancanza di rispetto nei nostri confronti, ritardi e un malfunzionamento congenito della macchina burocratica, e cosa ancora più grave, una totale assenza di trasparenza da parte del Ministero. Abbiamo già tollerato che le operazione di novembre, in merito alla prima fase della assunzioni finalizzate all'assegnazione a ruolo su sede provvisoria, venissero condotte in totale spregio alle norme di trasparenza della pubblica amministrazione. Considerato che, rispetto alla prima fase delle assunzioni, in questa seconda, siamo fuori da qualsiasi logica di propaganda ed entrati nel vivo delle reali assegnazioni e numeri, giocate tutte sulla nostra pelle, non accetteremo più di non ricevere contezza assoluta sulla serietà e sul rigore con cui verranno condotte le operazioni.

In attesa di un Vostro gentile riscontro, porgiamo i nostri cordiali saluti

Coordinamento Nazionale Docenti Fase C

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione