Mobilità 2015/16. Firmata ipotesi di mobilità: il testo con le novità

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Miur e sindacati hanno firmato l'ipotesi di CCNI Mobilità per l'a.s. 2015/16. Adesso il testo sarà trasmesso alla Funzione Pubblica e poi sottoscritto definitivamente. Solo da quel momento sarà possibile presentare le domande. Aggiorniamo l'articolo con il testo del contratto.

Miur e sindacati hanno firmato l'ipotesi di CCNI Mobilità per l'a.s. 2015/16. Adesso il testo sarà trasmesso alla Funzione Pubblica e poi sottoscritto definitivamente. Solo da quel momento sarà possibile presentare le domande. Aggiorniamo l'articolo con il testo del contratto.

Le novità più significative vengono indicate dalla CISL Scuola e FLC CGIL

  • si è mantenuta una clausola di riapertura della trattativa in presenza di novità normative successive che lo richiedano (art. 1);
  • nessuna modifica è stata apportata alle tabelle di valutazione sia dei docenti che degli Ata (ad eccezione di alcune piccole precisazioni nelle note) o nella sequenza delle operazioni.

Art. 3 – mobilità professionale docenti
Per i passaggi di ruolo si estende alla scuola dell'infanzia, integrando la specifica nota, il riconoscimento del valore abilitante del diploma magistrale acquisito entro l'a.s. 2001/02.

Art. 3 bis – personale docente e a.t.a. transitato nei ruoli statali
Si recepisce il transito nei ruoli statali del personale docente e a.t.a. proveniente dal ruolo comunale dell'Istituto tecnico Aldini Valeriani-Siriani di Bologna e dal ruolo provinciale del liceo linguistico Lincoln di Enna. I posti eventualmente vacanti in tali istituti non sono disponibili per la mobilità territoriale e professionale dell'a.s. 2015/16.

Art. 9 – certificazione provvisoria dello stato di disabilità
All'art. 9, comma 1, lettera a), si recepisce la modifica apportata dal decreto-legge 90/2014 che ha previsto la possibilità di avvalersi di certificazione provvisoria dopo 45 giorni dalla presentazione della domanda qualora la competente commissione medica non si sia ancora pronunciata.

Art. 30 – sostegno nella scuola secondaria di ii grado
Viene recepito il testo della sequenza contrattuale sottoscritta lo scorso 22 luglio in relazione all'unificazione delle aree di sostegno.

Centri Provinciali per l'Istruzione degli Adulti (CPIA)
In tutto l'articolato sono state adeguate le previsioni relative ai centri territoriali che si riorganizzeranno nei CPIA. Al fine della mobilità a domanda e d'ufficio la sede di riferimento è rimasta quella del centro territoriale in cui rimane incardinata la titolarità del personale docente e a.t.a..
Unica eccezione riguarda i DSGA che potranno acquisire a domanda (esprimendo il codice puntuale), ed eventualmente d'ufficio, la titolarità del CPIA.
I DSGA già utilizzati nell'a.s. 2014/15 possono chiedere la titolarità del CPIA con precedenza assoluta.
Successivamente, è riconosciuta analoga precedenza, a domanda e in base al punteggio, ai DSGA titolari delle istituzioni scolastiche che amministravano i Centri territoriali riorganizzati nei CPIA.
In entrambi i casi le assegnazioni di sede sono effettuate manualmente dall'ufficio territoriale prima della mobilità.

Scarica il testo con tutte le novità messe in grassetto



WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur