Mobilità 2015: domande in 20 giorni, i sindacati protestano

Di Lalla
Stampa

Le organizzazioni sindacali rappresentative chiedono al Miur di rivedere la tempistica per la presentazione delle domande di mobilità per il personale docente.

Le organizzazioni sindacali rappresentative chiedono al Miur di rivedere la tempistica per la presentazione delle domande di mobilità per il personale docente.

Il Miur, nell'incontro informativo del 23 febbraio ha comunicato le date stabilite per la presentazione delle domande di mobilità. Esse dovrebbero essere

Docenti dal 26 febbraio al 16 marzo 2015
Personale Ata: dal 18 marzo al 15 aprile 2015

La tempistica così ristretta, solo 20 giorni e non i canonici 30 per i docenti, non convince i sindacati.

La tempistica è stata giustificata dall'Amministrazione alla necessità di avviare in tempo utile le procedure del piano di assunzioni, ma i sindacati – che devono organizzarsi sul territorio per aiutare i docenti nella compilazione delle domande – richiedono tempi più distesi, alla luce del fatto che negli anni precedenti il sistema Istanze on line ha sempre fatto registrare malfunzionamenti o addirittura si è reso inaccessibile.

La richiesta dei sindacati è quella di concedere, come di consuetudine, 30 giorni e non 20.

La richiesta avanzata da FLC CGIL, CISL, UIL, SNALS, GILDA FGU

La pubblicazione dell'O.M. che dà avvio alle domande è attesa per oggi o domani. OrizzonteScuola.it seguira la fase di presentazione delle domande attraverso lo speciale Guide, consulenza, normativa, la sezione Mobilità di www.chiediloalalla.orizzontescuola.it e il forum

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur