Mobilità 2014, ancora nessuna decisione su area unica sostegno superiori. Per la Gilda si danneggiano i precari

di Lalla
ipsef

red – Durante l’incontro di giovedì scorso al Ministero è stata affrontata la questione legata all’unificazione delle aree della DOS nelle operazioni di mobilità per l’a.s. 2014/15.

red – Durante l’incontro di giovedì scorso al Ministero è stata affrontata la questione legata all’unificazione delle aree della DOS nelle operazioni di mobilità per l’a.s. 2014/15.

Si deve infatti capire come gestire il disallineamento fra la decorrenza 2014/15 voluta dal Ministro Carrozza per quanto riguarda la mobilità e le immissioni in ruolo che, invece, continueranno ad effettuarsi separatamente fino all’anno scolastico 2016/17.

La FGU continua ad essere contraria all’unificazione anticipata per quanto riguarda la mobilità " proprio per la salvaguardia dei diritti del personale a tempo determinato, che rischia di essere gravemente danneggiato"

In considerazione di ciò, quindi, la Delegazione Gilda degli insegnanti continua a privilegiare quale meno invasiva la soluzione che ne limita gli effetti, limitandone l’unificazione alle utilizzazioni ed alle assegnazioni provvisorie per il prossimo anno scolastico e, comunque, finché non entra a regime quanto previsto dal cosidetto Decreto Carrozza.

Al momento, nell’ipotesti di contratto Mobilità 2014 che il Ministero avrebbe ormai dovuto trasmettere alla Funzione Pubblica – è stata apposta una clausola, che permette di riaprire il confronto, anche su richiesta di un solo soggetto firmatario, per il sostegno nella scuola secondaria di II grado alla luce della circolare che accompagnerà il D.I. 2014/15 sull’organico di diritto, con cui si darà attuazione all’art. 15 della L. n. 228/2013.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione