Miur a vincitori concorso 2016: posti messi a bando diminuiti a causa mobilità straordinaria

WhatsApp
Telegram

Il 25 luglio 2017, una delegazione di insegnanti vincitori del concorso 2016 si è mossa alla volta del MIUR per manifestare il disagio prodotto dalla pubblicazione, da parte degli USR, dei contingenti loro riservati per l’immissione in ruolo.

In rappresentanza di migliaia di colleghi, prevalentemente ubicati nelle regioni del sud, sono stati ricevuti da Onorevoli e Senatori di diversa appartenenza politica. Al MIUR, accompagnati dall’Onorevole Gallo, che ha preso a suo carico la situazione soprascritta, alcuni docenti si sono confrontati con Rocco Pinneri.

Dall’ incontro è scaturito che i numeri, indicati dal bando del Concorso, hanno ricevuto un decremento a causa della mobilità al 100% dell’anno 2016/2017 e per il 40% dell’anno in corso.

Il numero dei posti messi a concorso è stato fissato su una previsione di tipo statistico risultante dalla somma delle cattedre di fatto trasformate in cattedre di diritto e delle cattedre resesi libere per effetto dei pensionamenti. La previsione è risultata ottimistica rispetto alla realtà e il numero dei posti disponibili ha subito una palese flessione in negativo. Si è palesato un disagio che, a detta dei tecnici lì presenti, non potrà essere risolto nei tempi stabiliti dal bando di concorso.

Il Capogabinetto con il quale ci si è confrontati, ha rassicurato ai presenti che ci sono dei fondi, ancora da sbloccare, che verranno stanziati a favore delle trasformazioni di cattedra.

Mentre i docenti continuavano a gridare la loro delusione per un diritto acquisito e non concretizzato sulle scale del palazzo del Ministero dell’Istruzione, un’altra delegazione di colleghi si è spostata al Parlamento. Qui è stata accolta dall’Onorevole Giulia Bossa ex PD, ora facente parte dell’Articolo 1. L’ On. Bossa, membro della Commissione Istruzione alla Camera, si è mostrata molto coinvolta e predisposta ad accogliere tutte le richieste poste in questione, per attuare eventualmente un’interrogazione Parlamentare.

Ha poi mediato un incontro con l’Onorevole Malpezzi, appena insignita del ruolo di Capo Dipartimento Scuola, e il suo entourage di tecnici, permettendo un confronto anche con loro.

C’è stato anche in questo frangente un clima distensivo e di ascolto.

Incalzati dal collega Rosario Garofalo, la Malpezzi ha rassicurato che i Vincitori verranno messi in Ruolo, ponendo l’accento sul PRINCIPIO SANCISCE TALE DIRITTO PER LEGGE, e su questo non si transige. Non ha però specificato i tempi in cui questo avverrà.

In riferimento alla problematica delle suppletive del Concorso che si stanno espletando in questi giorni, gli Onorevoli presenti hanno affermato che aspetteranno che tutte siano ottemperate. Solo a quel punto saranno vagliate caso per caso le singole sentenze per far rispettare le direttive del Bando di Concorso, che prevedeva la partecipazione solo ai docenti abilitati.

Napoli, 26/072017
Rosario Garofalo
Antonio Longobardi

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff